Luis Grijalva (foto NAU athletics)
Luis Grijalva (foto NAU athletics)

Cinque atleti sono scesi sotto la barriera dei 13’20”. Luis Grijalva ha vinto una buona gara sui 5000 metri indoor a Los Angeles in 13’16”75 precedendo Cooper Teare (13’17”13), Drew Hunter (13’17”55), il britannico Sam Atkin (13’18”57) e Eric Avila (13’18”68). Il campione olimpico dei 1500 metri Matt Centrowitz ha vinto la seconda serie in 13’32”92.

La forte mezzofondista statunitense Shelby Houlihan ha conquistato la vittoria sui 5000 metri in 15’02”55 davanti a Emily Cranny (15’04”88) e a Emily Lipari (15’17”72).

Nella seconda giornata dedicata interamente ai 10000 metri Eric Jenkins ha stabilito il record personale e la nona migliore prestazione statunitense all-time con 27’22”06 precedendo l’australiano Patrick Tiernan (27’22”55) il plurivincitore di titoli NCAA Edward Cheserek (27’23”58) e Sam Atkin (27’26”58).

Dieci atleti sono scesi sotto i 28 minuti in questo insolito 10000 metri al coperto.

Rachel Schneider si è imposta in un 10000 metri molto combattuto in 31’09”79 precedendo l’eritrea Weini Kelati (31’10”08), la statunitense Alicia Monson (31’10”84), la keniana Sharon Lokedi (31’11”07) e Natosha Rogers (31’12”38).

Sorprende l’indiano Shankar nel pentathlon indoor

L’indiano Tejaswin Shankar ha realizzato lo score di 4334 punti in un inedito pentathlon indoor disputato a Manhattan in Kansas. Spicca soprattutto il 2.24m nel salto in alto, la sua specialità preferita dove vanta un personale di 2.29m outdoor e 2.28m indoor.

L’atleta asiatico ha realizzato i seguenti risultati individuali: 7.48m nel salto in lungo (record personale), 8”34 sui 60 ostacoli, 11.94m nel getto del peso e 2’39”35 sui 1000 metri. Shankar vanta un titolo NCAA e un sesto posto ai Giochi del Commonwealth di Gold Coast nel salto in alto.

Laurent Taubert ha vinto la gara di pentathlon femminile con 4168 punti.

 

Sport OK Junior