Cala definitivamente il sipario sull’impossibile record di Alex Wilson

    Un breve comunicato di Swiss Athletics chiude definitivamente ogni più piccolo dubbio

    FASTWEB

    La vicenda relativa al teorico record europeo stabilito dal velocista svizzero Alex Wilson, domenica 18 luglio, quando il cronometro di una gara master sui 100 metri, da lui disputata in un piccolo campo sportivo di Marietta in Georgia, si era fermato a 9″84, può dirsi definitivamente chiusa.

    Sinceramente non che ci fossero mai stati dubbi, salvo le prime ore in cui conoscendo poco i dettagli della gara stessa, molti siti svizzeri erano usciti con titoli trionfanti ma poi, di ora in ora si era diffusa netta la convinzione, anche per le dichiarazioni dello stesso atleta, che ci fossero stati varie anomalie quantomeno nel rilevamento del tempo accreditato a Wilson.

    Per chi volesse rileggere il nostro commento approfondito vi rimandiamo al link del nostro articolo e sotto vi riportiamo il comunicato emesso ieri da Swiss Athletics, la massima federazione elvetica.

    I tempi che Alex Wilson ha ottenuto domenica 18 luglio, su 100 m e 200 m, in una piccola riunione a Marietta nello stato della Georgia non possono essere omologati. Le dichiarazioni fatte da Swiss Athletics insieme a World Athletic e European Athletic hanno dimostrato che i requisiti per l’omologazione non sono rispettati in diversi punti.
    Alex Wilson (foto Keystone)
    Alex Wilson (foto Keystone)
    Sport OK Junior