Le Federazioni candidate per gli Awards di World Athletics

    FASTWEB

    In vista dei World Athletics Awards 2021 che si terranno il prossimo 1° dicembre, la massima federazione mondiale di atletica ha comunicato le 6 federazioni nazionali candidate per il premio di Member Federation Award.

    Tale riconoscimento, istituito l’anno scorso per la prima volta, vuole premiare quell’organo di governo nazionale che si è particolarmente distinto per dare supporto ai propri atleti, i propri tecnici e addetti agli eventi, oltre che a tutti i praticanti e tifosi.

    A ciascuna delle 6 federazioni continentali è stato chiesto di nominare tre federazioni della loro area e poi, World Athletics ha selezionato i sei finalisti, appunto uno per ogni federazione continentale che vi andiamo ad elencare come descritto dal sito stesso della massima federazione mondiale.

    Ovviamente, come già accaduto per le candidature degli atleti, preferiamo lasciare al lettore ogni personale valutazione sulle scelte e le motivazioni addotte.

    Athletics Australia (AUS) – Oceania

    Nonostante alcuni intoppi con le restrizioni Covid, l’Australia è stata in grado di ospitare due incontri Continental Tour Bronze e uno Continental Tour Silver. La stagione nazionale è culminata in uno dei più grandi campionati australiani di sempre, che è stato evidenziato da Nicola McDermott diventata la prima donna dell’Oceania a superare due metri nel salto in alto.

    La squadra australiana di atletica a Tokyo ha realizzato il secondo miglior risultato nella storia della nazione in un’Olimpiade, ottenendo tre medaglie, cinque record australiani, 14 piazzamenti nei primi otto, 20 record personali e finendo decima nella classifica generale per nazioni.

    L’Australia ha più di 120.000 giovani partecipanti attivamente coinvolti nella Kids’ Athletics e ha sperimentato il lancio del programma aggiornato di World Athletics Kids’ Athletics che sta cercando di implementare, in tutte le sue federazioni, per il prossimo anno 2022.

    Atletica Kenya (KEN) – Africa

    Il Kenya ha chiuso le Olimpiadi di atletica al quinto posto assoluto dietro USA, Italia, Polonia e Giamaica e ha anche superato il medagliere ai campionati mondiali di atletica U20 di Nairobi 21, dove ha guadagnato 16 medaglie, otto delle quali d’oro.

    Mentre la maggior parte delle medaglie da eventi internazionali nel 2021 è venuto in discipline di resistenza, molto bene hanno fatto anche velocisti quali Ferdinand Omanyala  che ha stabilito il record africano nei 100 metri con 9″77 all’evento Continental Tour Gold a Nairobi.

    Oltre ad aver ospitato i Campionati Mondiali U20 e l’incontro Continental Tour Gold a Nairobi, il Kenya è stato promotore dell’iniziativa delle Nazioni Unite “Sports for Climate Action”.

    Federazione atletica ceca (CZE) – Europa

    Anche se le misure restrittive nella Repubblica Ceca hanno colpito fondamentalmente lo sport dall’autunno del 2020 alla primavera del 2021, la Federazione Ceca di Atletica ha deciso di dare seguito al progetto di successo “Back on Track”.

    Il 2 giugno 2021, nell’ambito del progetto di follow-up ‘Athletes Together’, grazie all’enorme interesse dei club, ci sono stati incontri in 253 luoghi in tutto il paese.

    Agli eventi hanno partecipato più di 23.000 persone di tutte le età e livelli di prestazione, dai membri della squadra nazionale alle famiglie con bambini e agli ospiti di altri sport. Gli incontri sono serviti anche come evento di avviamento all’atletica.

    Federacion Costarricense de Atletismo (CRC) – Nord e Centro America e Caraibi

    La federazione costaricana di atletica ha creato e attivato protocolli per l’allenamento, le competizioni e lo sviluppo negli ultimi 12 mesi, nonostante le sfide della pandemia.

    La FECOA ha anche sviluppato una struttura di competizione regionale a tutti i livelli nel Paese. Nel frattempo, il piano nazionale della federazione ha permesso ai migliori atleti della nazione di raggiungere il più alto livello di competizione, compresi i giochi olimpici e i campionati mondiali U20.

    Negli ultimi 12 mesi, il paese ha ospitato due volte i campionati centroamericani, così come i campionati NACAC U23, U20 e U18. Dall’inizio della pandemia, il Costa Rica è stata la prima federazione in America ad ospitare eventi internazionali.

    Federacion Ecuatoriana de Atletismo (ECU) – Sud America

    L’Ecuador ha ospitato due delle più importanti competizioni sudamericane nel 2021: i Campionati sudamericani assoluti e i Campionati sudamericani U23.

    Quando l’evento assoluti del 2021 a Buenos Aires è stato cancellato pochi giorni prima dell’inizio dei campionati, la Federazione ecuadoriana di atletica ha accettato la sfida di ospitarlo. Tenutosi a Guayaquil negli ultimi tre giorni di maggio, l’evento è andato avanti e ha permesso a molti dei migliori atleti del continente di prepararsi e qualificarsi per i Giochi Olimpici di Tokyo.

    Più recentemente, Guayaquil ha ospitato i campionati continentali U23, che originariamente erano stati fissati a Georgetown, Guyana nel 2020. Tutte e 13 le federazioni sudamericane hanno partecipato, dando l’opportunità ai giovani atleti di qualificarsi per i Campionati Panamericani Juniores.

    Japan Association of Athletics Federations (JPN) – Asia

    Una delle più antiche federazioni dell’Asia, il Giappone, quest’anno ha ospitato i Giochi Olimpici di Tokyo, grandissimo onore ma anche onere di ogni genere e mai come in questa occasione a causa della pandemia.

    Il paese ha ottenuto due medaglie: un argento e un bronzo nella 20 km di marcia maschile, una disciplina che si è sviluppata negli ultimi anni. Il paese è ora una delle nazioni più forti nel mondo per quanto riguarda la marcia e continua a ottenere buoni risultati nella maggior parte delle discipline dell’atletica.

    La JAAF ha anche sviluppato una rete attiva di associazioni locali di atletica, organizzando campionati annuali per varie fasce di età e un sofisticato sistema di formazione per gli allenatori.

     

    Sport OK Junior