FASTWEB

L’1 e 2 aprile prossimo, al Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme, oltre 100 tra amministratori di città italiane grandi e piccole, esponenti del Parlamento, massimi dirigenti della governance dello sport italiano, manager di settore e nuovi stakeholders si incontreranno alla prima edizione dello Sportcity Meeting, tappa fondamentale per lo sviluppo e la diffusione della nuova filosofia e concezione della cultura del movimento promossa dalla Fondazione Sportcity, che dal 2020 promulga l’utilizzo e lo sviluppo delle attività sportive all’aria aperta e lo sviluppo delle sportcities in Italia.

La mission che si vuole perseguire è quella di approfondire la ricerca e lo studio sui bisogni collettivi per il miglioramento della qualità della vita attraverso l’attività fisica, con un sempre maggiore coinvolgimento delle città, delle amministrazioni e dei cittadini sui reali valori dello sport. A Salsomaggiore Terme, saranno due giorni ricchi di contenuti e spunti per il futuro del benessere dei cittadini e della rigenerazione urbana delle città, dei nuovi luoghi di sport.

Nel dettaglio, sabato 1 aprile i lavori si apriranno con una serie di interventi istituzionali sul tema Sport nelle città con l’autorevole presenza del Ministro per lo sport e per i giovani Andrea Abodi mentre poi, a seguire, prenderanno la parola Giammaria Manghi, capo della segreteria politica della Presidenza della Regione Emilia-Romagna, Claudio Barbaro, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica, Roberto Pella, Vicepresidente vicario Anci, Filippo Fritelli, Sindaco di Salsomaggiore Terme, Vito Cozzoli, Presidente e Ad di Sport e Salute (in collegamento video), Silvia Salis Vice Presidente Vicario Coni, Luca Pancalli, Presidente Comitato Italiano Paralimpico (in collegamento video) e l’avvocato Angelo Argento, Presidente di Cultura Italia.

Al termine degli interventi, sindaci e assessori dei comuni italiani presenti, firmeranno davanti alle autorità la Carta di Salsomaggiore Terme, un manifesto programmatico sul tema delle sportcities che detterà le linee guida per la trasformazione degli spazi urbani in luoghi deputati alla pratica sportiva destrutturata.

Seguirà un confronto dal titolo Valore e Valori che vedrà gli interventi di Luigi De Siervo, Amministratore Delegato della Lega Serie A, Diego Nepi Molineris, Direttore Generale di Sport e Salute, Michele Uva, direttore di “Football & Social Responsibility” della UEFA e Fabio Pagliara, Presidente di Fondazione Sportcity.

Fabio Pagliara (foto archivio FIDAL)
Fabio Pagliara (foto archivio FIDAL)

Saranno poi chiamati a parlare gli Onorevoli Mauro Berruto e Marco Perissa, le senatrici Daniela Sbrollini e Giusy Versace, e il senatore Paolo Marcheschi.

La mattinata si concluderà con la presentazione da parte di Livio Gigliuto, Vicepresidente dell’Istituto Piepoli, dello Sportimetro, il primo strumento di misurazione del livello di sportività di un Paese che, oltre a tenere conto della propensione della popolazione a praticare attività sportiva, coinvolge un importante numero di altre variabili.

Nel pomeriggio, ci saranno diversi tavoli di lavoro che metteranno a confronto istituzioni, associazioni, aziende ed esperti di settore e la presentazione di alcune best practices.

Domenica 2 aprile, invece, la chiusura del meeting con la presentazione di altre best practice, di alcuni format da esportare e il confronto con gli esperti di settore per conoscere a fondo le opportunità europee e italiane in materia di bandi e finanziamenti tesi alla diffusione della pratica sportiva nelle città.

Da Salsomaggiore Terme, dunque, partirà quella rivoluzione dolce che Fondazione Sportcity sta perseguendo per incrementare nel nostro Paese il Fil, ossia la felicità interna lorda, raggiungibile attraverso una migliore qualità della vita nelle città grazie ad una nuova cultura del movimento.

Andrea Abodi (foto archivio)
Andrea Abodi (foto archivio)
Sport OK Junior