Tsehay Gemechu (foto Athletics Illustrated)
Tsehay Gemechu (foto Athletics Illustrated)
FASTWEB

Domenica 29 novembre si svolgerà la Delhi Half Marathon, un evento World Athletics Gold Label Airtel e, tra i partecipanti spiccano, i nomi di Tsehay Gemechu e Andamlak Belihu vincitori, entrambi, delle due passate edizioni della corsa su strada della capitale dell’India .

L’anno scorso, la Gemechu ha migliorato il proprio record di percorso del 2018 di 50 secondi quando ha ottenuto uno straordinario record personale di 1h06’00.

Idealmente, l’etiope ha dichiarato che vorrebbe andare ancora più veloce quest’anno ma, come tanti corridori in tutto il mondo, i suoi allenamenti e le sue gare quest’anno sono stati fortemente influenzati dalla pandemia da Covid-19.

“Il Covid-19 è un disastro che ha colpito la vita di tutti in tutto il mondo e, sicuramente, ha influito sul mio allenamento, non da ultimo nelle prime fasi della pandemia, quando tutti avevamo paura dell’infezione.

In seguito, il mio allenatore e io abbiamo deciso di prenderci cura di noi stessi, tenendo conto di tutti i consigli dell’Organizzazione mondiale della sanità, e ho iniziato il mio programma di formazione individuale con l’obiettivo principale di tornare a Delhi” le dichiarazioni di Tsehai che compirà 22 anni il mese prossimo.

Gemechu avrà una serie di rivali eccezionali nella gara di quest’anno, probabilmente il campo femminile più forte mai visto nella storia della mezza maratona di Delhi con sette donne che hanno corso in meno di 67 minuti.

Tra loro ci sono due sue connazionali, Yalemzerf Yehualaw e Netsanet Gudeta, oltre alla campionessa mondiale di maratona Ruth Chepngetich.

La Yehualaw è arrivata seconda alla Deli Half Marathon 2019, solo un secondo dietro la Gemechu, e ha dimostrato di essere una stella nascente della corsa sulla distanza arrivando terza ai Campionati mondiali di mezza maratona a Gdynia il mese scorso con un record personale di 1h05’19.

Gudeta, la campionessa mondiale di mezza maratona 2018, è arrivata ottava a Gdynia dopo essere caduta a metà gara, ma ha aiutato l’Etiopia a conquistare l’oro a squadre.

Chepngetich ha vinto il titolo mondiale della maratona a Doha lo scorso anno, dopo aver realizzato un crono di 1h05’30 nella mezza maratona e 2h17’08 per la maratona all’inizio della stagione. Più recentemente, è arrivata terza alla maratona di Londra in 2h22’05.

La gara maschile

Belihu punterà ad andare sotto i 59 minuti e a confermarsi come il corridore di maggior successo nella storia della Delhi Half Marathon, dopo essersi piazzato secondo anche al suo debutto in gara nel 2017.

“Mi sono allenato bene ad Addis Abeba negli ultimi due mesi e sono molto grato di avere l’opportunità di correre a Delhi, una città in cui mi piace sempre tornare e correre” ha detto Andamlak, anche lui quasi di quasi 22 anni che compirà una settimana prima della gara.

“Questo è stato un anno difficile per tutti, non solo per gli atleti professionisti, a causa della pandemia di Covid-19 e mi sono allenato da solo molto più di quanto normalmente sono abituato.

Ma il mio quinto posto ai Campionati mondiali di mezza maratona in Polonia il mese scorso mi ha assicurato che sono in buona forma e sono fiducioso di poter difendere il mio titolo” ha poi proseguito.

Il connazionale di Belihu, Guye Adola, detiene ancora il record del percorso di Delhi con 59’06 fatto registrare nel 2014, ma Belihu è andato molto vicino negli ultimi due anni con 59’18 nel 2018 e un record personale di 59’10 nel 2019.

13 uomini senza precedenti nel campo d’élite di quest’anno hanno un PB sub-60 minuti, e cinque di loro hanno corso più velocemente di Belihu nella loro carriera, incluso Adola che torna a Delhi per la prima volta dal suo record di sei anni fa.

L’uomo più veloce in campo è Abraham Cheroben, medaglia d’argento della mezza maratona mondiale del Bahrain 2018, che detiene il record asiatico per la distanza con 58’40.

Altri due uomini da tenere d’occhio saranno la coppia etiope di Amdework Walelegn, secondo a Delhi lo scorso anno e medaglia di bronzo ai Campionati mondiali di mezza maratona il mese scorso, e il due volte campione del mondo dei 5000m Muktar Edris che farà il suo debutto nella mezza maratona.

La Mezza Maratona di Delhi 2020 sarà diversa da qualsiasi edizione precedente con una stima di 60 corridori internazionali e indiani d’élite in azione sulle strade di Delhi. Ci sarà sempre, però, la tradizionale partenza e arrivo nello stadio Jawaharlal Nehru.

L’evento seguirà i più alti standard di sicurezza e igiene con zone biosicure per la massima garanzia dei partecipanti.

I principali protagonisti

Donne
  • Yalemzerf Yehualaw (ETH) 1h05’19
  • Ruth Chepngetich (KEN) 1h05’30
  • Netsanet Gudeta (ETH) 1h05’45
  • Tsehay Gemechu (ETH) 1h06’00
  • Evaline Chirchir (KEN) 1h06’01
  • Brillian Kipkoech (KEN) 1h06’56
  • Irene Cheptai (KEN) 1h07’39
  • Mimi Belete (BRN) 1h08’16
  • Failuna Matanga (TAN) 1h09’36
  • Nazret Weldu (ERI) 1h10’51
  • Tsigie Gebreselama (ETH) debutto
  • Hawi Feysa (ETH) debutto
  • Eva Cherono (KEN) debutto
Uomini
  • Abraham Cheroben (BRN) 58’40
  • Guye Adola (ETH) 59’06
  • Amdework Walelegn (ETH) 59’08
  • Leonard Barsoton (KEN) 59’09
  • Andamlak Belihu (ETH) 59’10
  • Solomon Berihu (ETH) 59’17
  • Josphat Boit (KEN) 59’19
  • Edwin Kiptoo (KEN) 59’26
  • Stephen Mokoka (RSA) 59’36
  • Abrar Osman (ERI) 59’47
  • Aron Kifle (ERI) 59’51
  • Dawit Wolde (ETH) 59’58
  • Muktar Edris (ETH) debutto
Andamlak Belihu (foto archivio)
Andamlak Belihu (foto archivio)
Fastweb Fibra