Great Nnachi vince i 100 metri femminili dei campionati juniores

Nella gara maschile bella vittoria di Alessio Faggin

FASTWEB

Great Nnachi, atleta italiana di origini nigeriane, di fatto però non ancora in possesso della cittadinanza per motivi burocratici difficili da comprendere, ha vinto ieri il titolo italiano juniores sui 100 metri, specialità che pratica insieme alla sua preferita del salto con l’asta dove sarà impegnata domani.

Per lei, in ogni caso, il secondo titolo tricolore sulla distanza con il crono di 12″01 (-1.6 vento m/s) dopo aver portato il personale in batteria a 11″74 (-0.6).

Alessio Faggin è, invece, l’under 20 più veloce d’Italia, con un buon 10″44 in finale, che rappresenta il suo personale, nonostante anche per lui una folata di vento contro da -1.4 m/s.

Alexandrina Mihai  atleta originaria della Moldavia, anche lei ancora senza cittadinanza, domina sui 10.000 di marcia in pista con 45’53″49.

In campo maschile si conferma Emiliano Brigante con 43’07″78.

Grande regolarità per la martellista toscana Rachele Mori, che conquista il proprio settimo titolo italiano della carriera con 65,09 al secondo turno come picco, misura consolidata da un’intera serie (sei lanci) oltre i 62 metri.

Le dichiarazioni di Rachele: “Sono contenta, ho avuto buon feeling in pedana: ora tornerò al lavoro sulla decontrazione degli arti superiori e delle spalle, il mio punto debole”.

Titolo maschile a Davide Vattolo con 71,07 e altri due lanci oltre i 70 metri.

Nei 3000 siepi Cesare Caiani vince nonostante una caduta nei primissimi metri in 9’20″47.

Tra le donne Agnese Carcano vince in 10’44″28, secondo titolo tricolore di stagione dopo il trionfo nel cross.

Tutti i risultati

Sport OK Junior