Fajdek lancia oltre gli 81 metri nel martello

L'approfondimento del meeting di Continental Tour di Andujar

FASTWEB

Il quattro volte campione del mondo del lancio del martello Pawel Fajdek ha realizzato la seconda migliore prestazione mondiale dell’anno con l’eccellente misura di 81.62m nel meeting spagnolo del Continental Tour di Andujar, che ha fatto registrare anche il clamoroso 15.43m (seconda migliore prestazione di sempre) della venezuelana Yulimar Rojas nel salto triplo femminile.

Fajdek ha riscattato la prima gara stagionale alla Coppa Europa di lanci di Spalato, nella quale non era andato oltre il quarto posto con 74.48m. Il fuoriclasse polacco ha aperto la gara con un lancio da 81.61m e ha proseguito la serie con 78.56m.

Dopo un lancio nullo Fajdek ha superato due volte la barriera degli 80 metri con 80.94m e 81.62m. Il bronzo olimpico Wojciech Nowicki si è piazzato al secondo posto con 79.54m precedendo il francese Quentin Bigot (terzo con il primato personale di 78.99m).

La rappresentante della Repubblica Dominicana Marileidy Paulino si è confermata come il nome nuovo dei 400 metri femminili vincendo con il nuovo primato nazionale di 50”25 nel meeting spagnolo di Andujar.

Paulino ha allungato la sua striscia vincente portando a otto il numero di otto vittorie consecutive in questa stagione (compresi i successi di Savona in 50”71 e di Castiglione della Pescaia in 51”30).

Il connazionale Yancarlos Martinez ha vinto i 200 metri in 20”54 ripetendo il successo al meeting di Savona (20”57).

La ventenne etiope Freweny Hailu ha vinto la seconda gara in questa settimana aggiudicandosi gli 800 metri con il primato personale di 1’59”92 davanti alla connazionale Hirut Meshesha. Mercoledì scorso Hailu si era imposta a sorpresa sui 1500 metri nel Continental Tour di Ostrava in 4’04”20.

La gambiana Gina Bass (sesta nella finale dei 200 metri ai Mondiali di Doha) ha conquistato il successo sui 100 metri in 11”27.

Cinque atleti hanno superato la barriera dei 20 metri nel getto del peso. I portoghesi Tsanko Arnaudov e Francisco Belo hanno realizzato la stessa misura di 20.25m. Il successo è andato ad Arnaudov in virtù del secondo miglior lancio.

La lettone Lina Muze (vice campionessa mondiale under 20 a Moncton nel 2010) si è aggiudicata il lancio del giavellotto con 62.28m.

Il portoricano Joel Castro ha vinto il salto in alto con un salto di 2.22m realizzato al terzo tentativo precedendo l’azzurro Stefano Sottile (2.18m).

Completano il quadro dei risultati di Andujar il 50”13 dell’olandese Nick Schmidt sui 400 ostacoli maschili, il primato personale di 8’29”68 dello svedese Emile Bloomberg sui 3000 siepi e il 13”29 di Caridad Jerez sui 100 ostacoli femminili.

Tutti i risultati

Sport OK Junior