Nowicki oltre gli 81 metri nel martello a Cetniewo

Gran lancio del polacco campione d'Europa. Vari risultati di meeting internazionali.

FASTWEB

Il campione europeo Wojciech Nowicki ha superato la barriera degli 81 metri realizzando la sua migliore prestazione stagionale con 81.36m al Memorial Kamila Skolimowska di Cetniewo, dedicato interamente ai lanci.

Il quattro volte campione del mondo Pawel Fajdek si è classificato al secondo posto con 79.19m davanti al giovane talento ucraino Myikaylo Kokhan (76.77m).

Malwina Kopron ha completato la doppietta polacca vincendo il lancio del martello femminile con 75.28m.

Il campione del mondo di Londra 2017 Tom Walsh si è imposto nel getto del peso con 21.60m precedendo Josh Awotunde (21.50m) e il campione europeo outdoor di Berlino 2018 Michal Haratyk (20.64m).

La quattro volte campionessa del mondo e due volte oro olimpico Valerie Adams ha realizzato la quarta migliore prestazione mondiale dell’anno nel getto del peso femminile con 19.75m battendo nettamente Chase Ealey (18.23m).

Il polacco Piotr Malachowski ha vinto il lancio del disco maschile con 62.66m superando i connazionali Barlomlej Stoj (62.12m), Robert Urbanek (61.02m) e il campione olimpico in carica Christoph Harting (60.91m). La portoghese Lilliana Ca si è aggiudicata il lancio del disco femminile con la misura di 63.53m. La polacca Maria Andrejczyk (leader mondiale stagionale con 71.40m) non è andata oltre la misura di 59.96m nel lancio del giavellotto femminile.

Kendricks 5.82m a Sotteville le Rouen

Il due volte campione del mondo del salto con l’asta Sam Kendricks ha vinto una grande gara di salto con l’asta maschile con 5.82m prima di sbagliare tre prove a 6.00m a Sotteville le Rouen, tappa francese del Continental Tour, che ha fatto registrare la vittoria dell’australiana Eleanor Petterson nel salto in alto con 1.96m, stessa misura superata dall’azzurra Elena Vallortigara, e il buon 2’00”71 della campionessa italiana Elena Bellò sugli 800 metri.

KC Lightfoot (uno dei tre qualificati statunitensi per le Olimpiadi di Tokyo) si è classificato al secondo posto con 5.72m precedendo Cole Walsh (5.62m). Renaud Lavillenie ha subito una distorsione alla caviglia ma dovrebbe recuperare per le Olimpiadi di Tokyo.

Sandra Perkovic ha vinto il duello del lancio del disco femminile con Yaime Perez con la buona misura di 66.13m. Perez ha realizzato la misura di 64.76m precedendo la brasiliana Andressa De Morais (60.76m).

Il campione del mondo della staffetta 4×100 Mike Rodgers ha vinto i 100 metri in 10”33 con forte vento contrario di -2.5 m/s precedendo l’altro statunitense Marvin Bracy (10”37), il sudafricano Gift Leotlela (10”37) e il francese Jimmy Vicaut (10”41).

La trinidegna Michelle Lee Ahye si è aggiudicata il successo sui 100 metri femminili in 11”25 (vento contrario di -1.2 m/s) davanti a Kayla White (11”32).

Il panamense Alonso Edward (argento mondiale sui 200 metri a Berlino 2009) si è imposto sui 200 metri in un buon 20”18 con vento nullo precedendo di tre centesimi di secondo il nigeriano Divine Oduduru. Il terzo posto è andato a Yancarlos Martinez (20”45).

Isaac Makwala ha dominato i 400 metri in 45”16 precedendo nettamente i fratelli Kevin e Dylan Borlée (secondo e terzo rispettivamente in 45”56 e in 45”63).

Pascal Martinot Lagarde ha vinto i 110 ostacoli in 13”70 frenato da un forte vento contrario precedendo con lo stesso tempo il ceco Petr Svoboda. La statunitense Sharika Nelvis ha preceduto la connazionale Payton Chadwick per due centesimi di secondo sui 100 ostacoli in 12”83 con vento contrario di -0.5 m/s.

L’algerino Adneouze ha preceduto Pierre Ambroise Bosse per un centesimo di secondo sugli 800 metri in 1’46”81.

Lasitskene supera 1.95m a Mosca

La campionessa mondiale del salto in alto Mariya Lasitskene ha vinto migliorando il personale con 1.95m al Memorial Kuts di Mosca prima di commettere tre errori alla quota di 2.00m.

Timur Morgunov (argento europeo a Berlino 2018 con 6.00m alle spalle di Armand Duplantis) ha superato la misura di 5.85m nel salto con l’asta maschile. Aksana Gataullina (figlia d’arte del grande Rodion Gataullin) ha vinto il salto con l’asta femminile con 4.40m. Andrey Romanov ha realizzato la misura di 78.40m nel lancio del martello maschile.

Ponzio oltre i 21 metri nel peso

Nick Ponzio ha superato la barriera dei 21 metri con 21.24m a Marietta in Georgia (Stati Uniti). Dopo aver conquistato il titolo nazionale agli Assoluti di Rovereto Ponzio debutterà in maglia azzurra alle Olimpiadi di Tokyo.

Luca Lai vince i 100 metri a Bulle

Lo sprinter sardo Luca Lai ha vinto i 100 metri del meeting svizzero di Rouen in 10”27 precedendo l’austriaco Markus Fuchs (10”44) e lo svizzero Charles Devantay (10”44).

Antonio Infantino si è imposto sui 200 metri in 20”95 con vento a favore di +1.8 m/s battendo Devantay (21”01).

La campionessa tedesca Alexandra Burghardt ha corso i 100 metri femminili in un ottimo 11”01 precedendo Hana Basic (11”16).

Bolingo batte il record belga sui 400 metri

Cynthia Bolingo ha battuto il primato belga sui 400 metri femminili con 50”72 a Heusden Zolder togliendo tre centesimi di secondo al suo precedente primato nazionale realizzato lo scorso mese.

La vice campionessa europea indoor dei 400 metri di Glasgow 2019 ha battuto di oltre un secondo la russa Polina Miller (52”08). L’atleta di origini congolesi si è migliorata sui 100 metri e sui 200 metri con 11”28 e 22”79 nel corso della stagione.

La campionessa europea indoor dei 1500 metri Elise Vanderelst ha battuto il record belga dei 1000 metri con 2’35”98 classificandosi terza alle spalle della keniana Mary Moraa (2’34”71) e della russa Alexandra Gulyayeva (2’35”80).

Cornelius Tuwei ha vinto gli 800 metri in un ottimo 1’43”76 battendo Collins Kipruto (1’44”33).

Sport OK Junior