Kim Amb (foto world athetics)
Kim Amb (foto world athetics)
FASTWEB

Il giavellottista svedese Kim Amb (tre volte finalista ai Mondiali) ha migliorato di 49 centimetri il record personale con 86.49m nel meeting tedesco “Sky is the limit” di Zweibrucken. Amb diventa il secondo svedese di sempre dopo Patrick Boden.

A livello internazionale soltanto l’indiano Neeraj Chopra ha fatto meglio stabilendo la migliore prestazione mondiale dell’anno con 87.86m lo scorso Gennaio.

In fase di riscaldamento ho avuto la sensazione che di essere in buone condizioni. Il lancio non è stato perfetto. Ho ancora margini di miglioramento”, ha dichiarato Kim Amb.

Il campione mondiale di Londra 2017 Johannes Vetter ha faticato a trovare il ritmo nella sua prima gara dell’anno e ha fatto tre lanci nulli prima di ritirarsi dalla gara per un problema al gomito.

La campionessa europea del giavellotto di Berlino 2018 Christin Hussong si è imposta con 61.00m precedendo l’islandese Asdis Hjalmsdottir (60.27m).

Il belga Ben Broeders ha vinto il salto con l’asta maschile stabilendo il personale stagionale all’aperto con 5.71m. Broeders ha stabilito il record nazionale con 5.80m durante l’ultima stagione indoor a Clermont Ferrand nel meeting organizzato da Renaud Lavillenie.

Il primatista polacco Piotr Lisek si è classificato secondo con 5.61m precedendo per un numero minore di errori il tedesco Torben Blech (primato stagionale con 5.61m). Valentin Lavillenie è quarto con 5.51m. Fanny Smets ha completato la doppietta belga nel salto con l’asta vincendo la gara femminile con 4.32m.

Sparkassen Gala a Regensburg: Rebekka Haase corre i 100 metri in 11”11

Rebekka Haase è tornata a grandi livelli dopo un infortunio fermando il cronometro in un ottimo 11”11 sui 100 metri femminili con vento a favore di +1.5 m/s al meeting Sparkassen Gala di Regensburg. In batteria aveva corso in 11”21.

Per la ventisettenne tedesca si tratta del secondo miglior tempo della sua carriera e della migliore prestazione negli ultimi tre anni. Soltanto nel 2017 aveva corso più velocemente con 11”06 a Zeulenroda.

Lisa Marie Kwaye ha stabilito il record personale con 11”19 precedendo Amelie Sophie Lederer (11”29). Kwaye ha vinto successivamente i 200 metri in 23”24 nonostante un vento contrario di -1.0 m/s.

Lo svizzero Silvan Wicki (miglior sprinter europeo dell’anno con 10”11 al meeting di Bulle) ha vinto la finale dei 100 metri in 10”19 superando Julian Reus (10”25).

La ventitreenne tedesca Alina Reh (campionessa europea dei 10000 metri e argento sui 5000 metri agli Europei Under 23 di Gavle 2019) ha stabilito il miglior crono europeo dell’anno sui 5000 metri con 15’27”46.

Il trentatreenne Matthias Buhler è tornato a gareggiare sui 110 ostacoli correndo in 13”60 nella sua prima gara dal 2018, quando annunciò di volersi ritirare dall’attività. L’austriaca Beate Schrott ha vinto la finale dei 100 ostacoli in 13”37 dopo aver corso la batteria in 13”21.

Sprinttag Zeven: Hartmann migliora il record personale sui 100 metri con 10”14

A due settimane dai Campionati tedeschi di Braunschweig (8-9 Agosto) il ventunenne tedesco Joshua Hartmann ha migliorato il record personale sui 100 metri con 10”14 con vento a favore di +1.6 m/s a Zeven. Daniel Hartmann ha limato sette centesimi di secondo al suo precedente personale con 10”32.

Amels 2.26m nel salto in alto a Rhede

Douwe Amels ha superato 2.26m nel salto in alto al meeting di salto in alto tedesco di Rhede prima di sfiorare il record personale alla quota di 2.31m.

Amels ha un record personale di 2.28m realizzato sette anni fa a Tampere in occasione degli Europei Under 23. Mateusz Przbylko (campione europeo di Berlino 2018 con 2.35m) ha saltato 2.14m con rincorsa breve.

Amels è salito al secondo posto nelle liste europee dell’anno alle spalle dell’azzurro Gianmarco Tamberi, che ha saltato 2.30m ad Ancona.

Il marchigiano sfiderà Amels e Przbylko il prossimo 16 Agosto al True athletics meeting di Leverkusen.

Jennifer Montag ha realizzato la misura di 6.42m nel salto in lungo una settimana dopo aver migliorato il record personale sui 100 metri con 11”23 a Wetzlar.

Carolin Paesler ha consolidato la leadership nelle liste nelle liste tedesche dell’anno nel lancio del martello con 69.80m.

Miglior crono europeo dell’anno di Kramer sugli 800 metri

Lo svedese Andreas Kramer (campione europeo under 23 nel 2017) ha fatto registrare il miglior crono europeo dell’anno sugli 800 metri con 1’45”86 a Goteborg.

Halasz sfiora la migliore prestazione europea dell’anno nel lancio del martello

Il bronzo europeo e mondiale Bence Halasz ha sfiorato di 31 centimetri la migliore prestazione europea dell’anno nel lancio del martello lanciando alla misura di 78.55m a Szombathely, tempio ungherese della specialità.

Fastweb Fibra