Claudio Stecchi (foto Gazzetta.it)
Claudio Stecchi (foto Gazzetta.it)
FASTWEB

Questa volta, dopo Francia due volte e Germania, Claudio Stecchi avrebbe dovuto saltare su una pedana polacca, nel contesto della Orlen Cup di Lodz.

Sarebbe stato interessante vedere le condizioni dell’astista toscano che, dopo le prime due buone gare in cui era arrivato a 5,73, aveva avuto un leggero calo a Karlsruhe dove non era andato oltre i 5,60, ma con dei piccoli problemi fisici, evidenziati da abbondanti incerottature.

Purtroppo, invece, un problema nel riscaldamento della gara del salto con l’asta, in programma alle 17.50, lo ha costretto a rinunciare in via prudenziale e, di conseguenza, anche al successivo impegno che avrebbe dovuto avere all’Istaf indoor di Berlino venerdì sera.

Vi aggiorneremo, poi, sulla gara che ha visto come protagonisti l’oro iridato Sam Kendricks, il cui 6,01 è rimasto sottotraccia nella serata del 6,17 di “Mondo”, il canadese, oro mondiale di Pechino 2015, Shawn Barber e il polacco campione europeo indoor in carica Pawel Wojciechowski.

 

Fastweb Fibra