Ryan Crouser (foto archivio)
Ryan Crouser (foto archivio)
FASTWEB

Il campione olimpico Ryan Crouser ha stabilito la dodicesima migliore prestazione mondiale all-time e il primato dello stadio con l’eccellente misura di 22.72m al Drake Blue Oval Showcase di Des Moines, tappa statunitense del circuito World Athletics Continental Tour (gruppo bronzo).

Il figlio d’arte statunitense ha superato la barriera dei 22 metri in tutti i sei tentativi. Quattro lanci di giornata sono stati misurati tutti oltre i 22.60m.

Crouser ha aperto la gara con 22.27m (il lancio più “corto” di giornata) prima di mettere a segno 22.72m alla seconda prova. E’ andato ancora vicino con 22.70m al quarto tentativo e ha completato una serie davvero impressionante con 22.63m, 22.68m e 22.44m. La media delle misure di Crouser realizzate a Des Moines era 22.57m. Soltanto dieci atleti nella storia hanno fatto meglio.

Soltanto Alessandro Andrei riuscì nell’impresa di lanciare oltre i 22 metri sei volte nella stessa gara in occasione del primato mondiale realizzato nel 1987 a Viareggio.

In questa stagione Crouser ha avvicinato il primato mondiale di Randy Barnes di 21 centimetri in occasione della vittoria al meeting di Marietta con 22.91m.

Nick Ponzio si è classificato secondo con 21.19m precedendo con la stessa misura Payton Otterdahl grazie al secondo miglior tentativo.

La vice campionessa mondiale e olimpica Sandi Morris ha superato 4.65m nel salto con l’asta femminile.

La giovane velocista Lynna Irby ha vinto i 200 metri in 22”57 con vento a favore di +3.7 m/s precedendo di 17 centesimi di secondo Kyra Jefferson dopo essersi imposta di recente a Montecarlo e a Szekesfehrvar. Kayla Whte si è imposta sui 100 metri in 11”18 precedendo la filippina Kristina Knott (11”27).

Jeff Demps e Josephus Lyles hanno vinto rispettivamente i 100 e i 200 metri in 10”09 e in 20”32.

Stewart McSweyn batte il personale sui 5000 metri a Goteborg

L’australiano Stewart McSweyn ha vinto i 5000 metri al meeting di Goteborg migliorando il primato personale di quattro secondi con 13’09”83 in una gara che ha fatto registrare dieci primati personali. Il connazionale Matthew Ramsden ha battuto il suo record con 13’16”63.

La prestazione di McSweyn è il tempo più veloce di sempre mai registrato a Goteborg. Ismael Kirui corse in 13’16”77 in occasione dei Mondiali di Goteborg.

Il ventiduenne britannico Daniel Rowden ha stabilito il primato personale sugli 800 metri con 1’44”74 davanti al primatista svedese Andreas Kramer (1’45”34).

La svedese di origini gambiane Khaddi Sagnia si è aggiudicata il salto in lungo femminile con 6.75m con vento a favore oltre la norma.

Sagnia ha saltato 6.83m in questa stagione. Tobias Montler si è imposto nel salto in lungo con 8.11. Angelica Bengtsson ha superato 4.53m nel salto con l’asta femminile. Erika Kinsey ha superato l’asticella a 1.87m nel salto in alto femminile.

Fastweb Fibra