Andrea Dallavalle (foto FIDAL)
Andrea Dallavalle (foto FIDAL)
FASTWEB

Inizia con un secondo posto, al meeting di Lahti in Finlandia, la stagione agonistica del triplista Andrea Dallavalle che atterra a 15,97 metri (vento contrario di -1.1).

Il ventenne piacentino, medaglia di bronzo agli Europei U23 nel 2019 dopo due argenti sempre a livello continentale (U18 nel 2016 e U20 nel 2017), ha di fatto ottenuto solo un salto valido, due successivi nulli e poi si è fermato a scopo precauzionale.

Niente di preoccupante soltanto un piccolo fastidio al piede destro, che ho avvertito al terzo tentativo durante l’hop, e allora ho pensato che fosse inutile forzare. Sicuramente ho bisogno di riabituarmi a una rincorsa più lunga.

C’è di positivo che al primo salto ho avuto buone sensazioni, ma staccando troppo indietro” queste le dichiarazioni dell’Atleta delle Fiamme Gialle.

Vittoria per il finlandese Simo Lipsanen che prevale con 16,20 (-0.5).

Debutto, sempre nella stessa gara, per Isabel Mattuzzi con un secondo posto nei 3000 siepi in 10:06.13.

Il successo è andato alla ventenne olandese Jasmijn Bakker in 10:01.21.

È un punto di ripartenza ed è stato importante riuscire finalmente a gareggiare. Ho provato a buttarmi in testa, però mi è mancata un po’ la fluidità sulle barriere, ma dopo una prima riviera pessima gli altri passaggi erano discreti.

Non posso essere particolarmente soddisfatta, in ogni caso cercherò di far meglio già dalla prossima competizione che potrebbe essere di nuovo in Finlandia, a Espoo il 5 agosto” queste le parole a caldo della mezzofondista delle Fiamme Gialle, alla sua prima gara con la sua nuova maglia.

 

l.c.

Fastweb Fibra