Wojciech Nowicki (foto World Athletics)
Wojciech Nowicki (foto World Athletics)
FASTWEB

Wojciech Nowicki (campione europeo e bronzo olimpico e mondiale del lancio del martello) ha realizzato la migliore prestazione stagionale con l’ottima misura di 80.28m al terzo tentativo ai Campionati polacchi di Wloclawek disputati nel fine settimana.

Il quattro volte campione del mondo Pawel Fajdek si è dovuto accontentare del secondo posto con 78.61m.

Il campione del mondo del salto con l’asta di Daegu 2011 Pawel Wojciechowski ha vinto il terzo titolo polacco consecutivo e il quinto della sua carriera con 5.61m.

Il vincitore delle ultime Universiadi di Napoli 2019 Michal Rozmys ha vinto a sorpresa i 1500 metri battendo il bronzo mondiale Marcin Lewandowski al termine di una gara molto tattica con il tempo di 3’53”09.

La finalista olimpica di Rio de Janeiro 2016 Maria Andrejczyk ha vinto il lancio del giavellotto battendo il record nazionale con 62.66m.

Justyna Swiety Ersetic (campionessa europea dei 400 metri e della staffetta 4×400) ha dominato la finale dei 400 metri in 51”44 battendo Iga Baumgart Witan (52”14).

Campionati austriaci di prove multiple a Goetzis: Dadic stabilisce la migliore prestazione mondiale dell’anno

Goetzis ha ospitato i Campionati austriaci di prove multiple al Moesle Stadion, l’impianto dove si svolge il tradizionale Hypo Meeting, il più famoso evento di decathlon e eptathlon a livello mondiale.

Ivona Dadic ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno dell’eptathlon con 6419 punti sotto la pioggia e con una temperatura di 15°C superando il precedente record stagionale realizzato dall’ucraina Alina Shukh due settimane fa con 6383 punti.

Dadic ha fatto registrare 13”57 sui 100 ostacoli, 1.78m nel salto in alto, 14.58m nel getto del peso, 24”21 sui 200 metri, 6.25m nel salto in lungo, 47.93m nel giavellotto e 2’15”57 sugli 800 metri.

McDermott migliora il personale nel salto in alto con 1.98m

L’australiana Nicola McDermott ha migliorato il record personale di due centimetri con 1.98m nel meeting di salto in alto a Sinn in Germania.

Secondo posto per la rappresentante di Santa Lucia Laverne Spencer con 1.86m.

Il messicano Edgar Rivera ha vinto il salto in alto maschile con 2.25m battendo il tedesco Tobias Poyte per un numero minore di errori.

Vetter e Kolak vincono il giavellotto nel meeting di Offenburg

Il leader mondiale stagionale Johannes Vetter ha vinto il meeting di lancio del giavellotto con 84.07m precedendo lo svedese Kim Amb (78.97m).

La campionessa olimpica Sara Kolak, tornata a buoni livelli dopo un intervento chirurgico al gomito, ha vinto il giavellotto femminile con 62.66m al quinto tentativo precedendo la medaglia d’oro europea Christin Hussong (60.91m) e Nikola Ogrodnikova (60.84m).

Kanai e Cambridge in evidenza in Giappone

Taio Kanai ha fermato il cronometro in 13”27 sui 110 ostacoli precedendo Shunya Takayama (13”34) nell’Athletics Night Games di Fukui in Giappone.

Aska Cambridge ha stabilito il secondo record personale su due gare stagionali sui 100 metri con 10”03 precedendo Yoshihide Kiryu (10”06).

Protsenko 2.30m nel salto in alto ai Campionati Ucraini

Andiy Protsenko ha superato 2.30m nell’alto ai Campionati ucraini di Lutsk.

Oksana Okuneva ha vinto il salto in alto femminile con 1.92m (erano assenti le big Yulyia Levchenko e Yaroslava Mahuchik).

La campionessa europea under 20 di Grosseto Alina Shukh ha dominato l’eptathlon con 6215 punti due settimane dopo aver fatto registrare 6386 punti.

Maryna Bekh Romanchuk ha confermato la sua regolarità di rendimento vincendo il salto in lungo con 6.81m (oltre ad un secondo miglior salto da 6.80m).

Visser vince i 100 ostacoli ai Campionati olandesi

La leader mondiale stagionale Nadine Visser ha vinto i 100 ostacoli in 13”10 dopo aver corso la batteria in 12”97. Visser ha fatto il bis vincendo anche i 100 metri in 11”25. Lieke Klaver si è aggiudicata i 200 metri in 22”95.

Meeting di Pierre Benite: Ritorno alla vittoria di Lavillenie e Zango salta oltre i 17 metri

Renaud Lavillenie è tornato alle gare dopo il piccolo intervento al pollice vincendo il salto con l’asta con 5.71m nel meeting di Pierre Benite nella regione di Lione.

Il bronzo mondiale Fabrice Hugues Zango ha vinto il salto triplo con 17.11m in condizioni climatiche non ideali. Il saltatore del Burkina Faso allenato da Teddy Tamgho si è classificato secondo nel salto in lungo con 7.71m alle spalle di Jules Pommery (7.93m).

Marion Lotou ha vinto il salto con l’asta femminile con 4.52m.

Debutto di Shubenkov

Il campione mondiale di Pechino 2015 Sergey Shubenkov ha debuttato in questa stagione vincendo i 110 ostacoli in 13”39 alla Coppa di Russia.

La campionessa del mondo di salto con l’asta Anzhelika Sidorova ha valicato l’asticella alla misura di 4.75m.

Yekaterina Koneva è tornata su ottimi livelli vincendo il salto triplo con 14.75m.

Anna Chicherova ha superato 1.90m nel salto in alto.

L’islandese Hilmar Orn Jonsson ha migliorato il personale nel lancio del martello con 77.10m a Hanarfjordur.

Fastweb Fibra