Larissa Iapichino - Boras (Foto Fidal Colombo)
Larissa Iapichino - Boras (Foto Fidal Colombo)
FASTWEB

La campionessa europea under 20 Larissa Iapichino ha esordito nella stagione outdoor con un brillantissimo 6.57m nel salto in lungo al secondo tentativo nella gara di esordio della stagione outdoor al meeting nazionale ATL-Etica Memorial Prof. Ivo Merlo di Vittorio Veneto.

Iapichino si è avvicinata al miglior salto di giornata saltando 6.54m al sesto tentativo. La sua serie comprende anche due salti da 6.37m e 6.40m. Per la prima volta l’allieva di Gianni Cecconi e Ilaria Ceccarelli ha provato la rincorsa con 17 passi.

La doppia figlia d’arte di Fiona May e di Gianni Iapichino ha sfiorato il primato personale di 6.64m realizzato lo scorso anno ai Campionati Italiani Juniores ad Agropoli poche settimane prima di vincere il titolo europeo under 20 a Boras in Svezia.

Larissa tornerà in pedana il 16 Luglio al meeting di Savona organizzato da Marco Mura alla Fontanassa. Il suo programma comprende anche i Campionati Italiani Assoluti di Padova e i Campionati Italiani Juniores di Grosseto.

Per la diciassettenne fiorentina si tratta della terza migliore prestazione in carriera. Nell’ultima stagione indoor Larissa si era già espressa su grandi livelli realizzando il primato italiano under 20 indoor saltando 6.40m ai Campionati Italiani Indoor di Ancona.

Sono felicissima di quest’esordio perché un risultato del genere per me conta molto, dopo un periodo di stop e di stravolgimento della tecnica. Non mi aspettavo di andare così lontano, e non solo una volta.

Sono andata sopra la media della stagione indoor, mentre al primo e al terzo tentativo ho fatto nullo di poco, ma erano bei salti, e questo dà molta fiducia a me e al mio allenatore. Significa che stiamo andando nella direzione giusta con questo nuovo approccio al salto.

Nella ricorsa mi sono sentita veloce e sciolta, più di prima. Ho dovuto gestire il vento che cambiava, ma chiudo questa gara con sensazioni ottime e il 16 Luglio tornerò in pedana. Spero veramente che questo sia un punto di partenza a cui aggiungere qualche centimetro e volare più in là” ha dichiarato Larissa Iapichino.

Nei giorni scorsi Iapichino ha parlato delle sue passioni extra atletica in una bella intervista ad Atletica TV sul sito della Fidal.

Quando non mi alleno mi piace vedere the Last Dance sul mito di Michael Jordan. E’ la mia serie TV preferita. Mi piace anche Peaky Blinkers, ambientata a Birmingham. Qui esce la mia vena british.

Per quanto riguarda i libri mi piace tutto il genere fantasy. In campo musicale il mio artista preferito è il canadese The Weeknd. Me lo ha fatto conoscere mia mamma”.

Eseosa “Fausto” Desalu (finalista europeo dei 200 metri a Berlino e secondo italiano di sempre con 20”13) ha vinto i 100 metri in 10”37 sfiorando il primato personale (10”33) realizzato due anni fa ai Campionati Italiani di Pescara.

Il giavellottista milanese Roberto Bertolini ha sfiorato gli 80 metri nel lancio del giavellotto con un bel 79.41m nella sua gara d’esordio.

Bertolini ha annunciato di recente alla Fidal che la compagna Alice Cova (la figlia del campione olimpico dei 10000 metri di Londra 2012 Alberto Cova) darà alla luce il loro primo figlio.

La ventiseienne friulana Giada Carmassi si è aggiudicata i 100 ostacoli in 13”52 con vento leggermente contrario di -0.6 m/s (quinto miglior tempo della sua carriera).

Da sottolineare anche la performance della campionessa italiana di eptathlon Sveva Gerevini, autrice del quinto miglior crono di giornata con 14”39.

Il diciannovenne Manuel Lando ha vinto il salto in alto con 2.13m prima di sbagliare tre prove alla quota di 2.17m.

Natalina Capoferri si è imposta nel lancio del disco con 50.26m davanti alla figlia d’arte Diletta Fortuna (46.55m).

Emmanuel Musumary ha realizzato l’ottima misura di 19.14m nel getto del peso con attrezzo da 5 kg salendo al settimo posto nelle liste italiane all-time. Il sardo Andrea Pianti si è imposto nel salto in lungo con 7.41m.

Il meeting di Vittorio Veneto ha rappresentato un momento di ripartenza per l’atletica in Veneto in un’estate che culminerà con i Campionati Italiani allo Stadio Daciano Colbacchini di Padova (28-30 Agosto) e con il Meeting Atletica Mondiale sempre nella Città del Santo (12 Settembre)

Palermo: Melluzzo in forma sui 100 metri

Il diciottenne siracusano Matteo Melluzzo (ragazzo di Larissa Iapichino) ha esordito sui 100 metri sulla pista di Palermo correndo i 100 metri in 10”59 con vento a favore nella norma di +1.1 m/s. Lo sprinter allenato dal padre Gianni ha avvicinato di 11 centesimi di secondo il record personale di 10”48 realizzato agli Eyof (Giornate Olimpiche della Gioventù Europea) di Baku in Azerbajan.

 

Fastweb Fibra