Alessia Trost (foto SprintAcademy)
Alessia Trost (foto SprintAcademy)
FASTWEB

A metà pomeriggio di oggi, alle 16 per l’esattezza, Alessia Trost farà la sua terza gara stagionale, ma la prima di altissimo spessore, incrociando sulla sua strada le due formidabili ucraine Yaroslava Mahuchikh, già capace di saltare in questa stagione al coperto a 2,02, record del mondo U20 indoor, e Yuliya Levchenko, 2,00.

La location sarà in Slovacchia, a Banska Bystrica, nel classico meeting di salto in alto e Alessia cercherà di trovare una prestazione migliore rispetto all’1,89 saltato la settimana scorsa ad Ostrava.

Tra le altre iscritte della tradizionale competizione slovacca, nella quale Trost ha gareggiato già quattro volte con punte a 1,96 nel 2015 e 1,94 nella scorsa stagione, sono attese anche l’altra ucraina Iryna Gerashchenko, seconda a Hustopece sabato scorso, e la lituana Airine Palsyte.

Dopo oggi Alessia è attesa sabato alla tappa britannica, di Glasgow, del World Athletic Indoor Tour e poi, il 23 febbraio ai campionati italiani assoluti.

Ricordo che Alessia, dopo tre anni di guida tecnica da parte di Marco Tamberi, è seguita da novembre da Roberto Vanzillotta, allenatore per cui si è trasferita ad allenarsi a Sesto San Giovanni ed a vivere a Monza.

E proprio da Vanzillotta ho raccolto alcune dichiarazioni, la settimana scorsa. “La preparazione di Alessia sta procedendo bene, secondo le mie aspettative, solo che avendo modificato totalmente l’allenamento legato allo sviluppo della forza, è normale che l’Atleta, in questo momento, non sia brillantissima“.

Quel che mi aspetto da queste ulteriori tre gare” ha proseguito Roberto “è un risultato tra 1,91 e 1,92 che significherebbe che Alessia sta recependo, al meglio, tutto il lavoro che ho impostato su di lei

Sempre nello stesso meeting, alle 19 ci sarà in pedana, nel salto in alto maschile, Silvano Chesani, al rientro dopo quasi otto mesi.

Gli iscritti

 

Fastweb Fibra