Sandi Morris - Sam Kendricks ( Foto RunnerSpace.com )
Sandi Morris - Sam Kendricks ( Foto RunnerSpace.com )
FASTWEB

Si comincia a parlare della prossima stagione indoor, ormai abbastanza vicina, il cui punto d’arrivo saranno, naturalmente, i Campionati del Mondo che si svolgeranno a Nanchino, in Cina, dal 13 al 15 marzo.

Le gare al coperto dell’Atletica, come è noto, sono talora snobbate dai grandi atleti, nell’ottica della programmazione per la stagione all’aperto e, mai come quest’anno, il rischio che ciò accada è forte, visto che l’appuntamento Olimpico inizia il 1 agosto e gli scorsi Mondiali di Doha sono terminati il 6 di ottobre.

Ciononostante pare che due grandi campioni statunitensi, specialisti nel salto con l’asta, Sam Kendricks e Sandi Morris, abbiano il mondiale cinese all’orizzonte.

Kendricks vorrebbe, infatti, il primo oro indoor, dopo due argenti, mentre la Morris che è l’iridata in carica, vorrebbe bissare il successo.

Ricordo che Sam ha vinto la medaglia d’oro ai mondiali di Doha, due anni dopo avere vinto anche a quelli di Londra, sempre outdoor, mentre Sandi, in Qatar, si è dovuta arrendere alla grande Anzhelika Sidorova, conquistando l’argento per il secondo mondiale consecutivo.

Tra l’altro, mentre la Morris dovrebbe limitare agli USA le sue apparizioni in pedana, sembra che Kendricks abbia in programma diversi meeting in Europa, compreso quello tedesco di Cottbus, dove ha già dato adesione anche la campionessa del mondo di salto in alto Mariya Lasitskene.

C’è da considerare, in ogni caso, che le specialità dei salti e, in particolare l’asta, sono sempre stati molto gradite dagli atleti, al coperto, perchè molto spesso, il vento che soffia all’aperto, può in qualche modo condizionare le loro prestazioni e, addirittura, renderle un po’ pericolose, visto che saltano intorno ai 6 metri, gli uomini, e intorno ai 5, le donne.

Tra i grandi protagonisti di Doha che già pensano ai mondiali indoor c’è anche il neozelandese Tom Walsh, che pare deciso a conquistare il terzo titolo mondiale in sala dopo la piccola delusione all’aperto, dove è giunto terzo.

 

Fastweb Fibra