Fausto Eseosa Desalu (Foto Fidal Colombo
Fausto Eseosa Desalu (Foto Fidal Colombo
Fastweb Casa ADSL

Non c’è l’ha fatta Faustino Desalu ad agguantare una, invero, proibitiva finale dei 200 metri. Nella sua semifinale, vinta passeggiando in 19″86 da Lyles, ha chiuso settimo in 20″73, rimanendo imballato sulle gambe negli ultimi 50 metri, dopo una buona fase iniziale seguita da una promettente curva.

Il ragazzo con cui avevo avuto modo, ieri dopo pranzo, di scambiare qualche parola in cui mi era apparso molto fiducioso, si è poi detto deluso, nella prima intervista a caldo vista in tv, per non aver saputo tenere il ritmo della corsa sul rettilineo finale.

Delusione ma non scoramento e la consapevolezza di avere delle grandi possibilità per riprovarci, l’anno prossimo a Tokio, con ancor più determinazione. Adesso pero, anche per lui, c’è un altro appuntamento fondamentale da onorare, la staffetta 4 x 100 che, se raggiungerà la qualificazione alla finale, otterrà automaticamente l’accesso alle Olimpiadi.