Sarah Giomi (foto raisport.it)
Sarah Giomi (foto raisport.it)
FASTWEB

Ne avevamo a lungo parlato, della positività di Sarah Giomi, a un controllo antidoping dopo la conquista del titolo italiano di maratona a Novembre, evidenziando il grande spessore morale della persona, che strideva totalmente con una pratica odiosa quale l’assunzione di sostanze vietate.

L’avevamo raggiunta, tramite canali social, poco dopo la notizia e, con grande cortesia, ci aveva dato una motivazione, che avevamo pubblicato, dove spiegava i motivi che l’avevano costretto ad assumere dei farmaci che contenevano le sostanze vietate.

Oggi, la Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, ha emesso nei suoi confronti la semplice sanzione della nota di biasimo che va interpretata, a mio avviso, come il sostanziale riconoscimento della sua totale buona fede anche se, purtroppo per l’Atleta, le viene inevitabilmente invalidato il titolo italiano ottenuto e il crono realizzato.

Ci auguriamo di vedere presto Sarah di nuovo in competizione e che possa ottenere le migliori soddisfazioni sportive.

Fastweb Fibra