Yassin Bandaogo (foto FIDAL Muti)
Yassin Bandaogo (foto FIDAL Muti)
FASTWEB

Al primo anno della categoria allievi Great Nnachi, annunciata come protagonista del salto con l’asta e Yassin Bandaogo, entrambi del 2004, conquistano il titolo italiano dei 60 metri piani.

Due storie abbastanza simili di due ragazzi nati in Italia da genitori stranieri, ma mentre Great pratica Atletica già da qualche tempo, Yassin sino a pochi mesi fa giocava a calcio e, adesso, ha deciso di scendere in pista con risultati, per ora, molto incoraggianti.

La Nnachi fa una grande semifinale stabilendo il personale con 7″62 ma poi, in finale peggiora leggermente, complice una pessima partenza ma vince, in ogni caso, in rimonta, con 7″70.

Dietro di lei Gaya Bertello e Desirée Muraro 7″72 per entrambe.

Oggi è in programma la sua gara preferita, il salto con l’asta e vedremo come saprà esprimersi.

Ottima prestazione cronometrica nella vittoria di Yassin Bandaogo che, nella finale dei 60 metri vince con 6″80, primato personale eguagliato, a due centesimi dal record italiano di Federico Guglielmi.

Il 16enne di Thiene, con genitori del Burkina Faso, è seguito nell’impianto di Vicenza, lo stesso dove si allena Federica Del Buono, dal tecnico Umberto Pegoraro che proprio con Federica collabora come preparatore della forza.

Sul podio Filippo Cappelletti 6″94 e Gabriele Mori figlio del mitico campione del mondo dei 400hs Fabrizio, che fa il suo personale con 6″97.

Fastweb Fibra