Ambra Sabatini (foto Fispes)
Ambra Sabatini (foto Fispes)
FASTWEB

Ambra Sabatini, la diciannovenne atleta toscana che corre con un arto amputato, ha ottenuto oggi a Dubai una straordinaria prestazione battendo il primato del mondo, nella categoria T63, dei 100 metri con il crono di 14″59.

Ambra, che ha praticato atletica sin da ragazzina, il 5 giugno 2019 mentre era in scooter con il papà per andare ad allenarsi, era stata colpita alla gamba, sia pur di striscio, da un auto che aveva invaso la sua corsia, e aveva dovuto subire l’amputazione dell’arto sinistro sopra al ginocchio.

Senza perdersi d’animo, con una straordinaria forza di reazione, Ambra ha ripreso a seguire la sua passione per lo sport in generale e, in particolare, per l’Atletica per cui è passata, una volta avuta la protesi, dal mezzofondo alla velocità pura.

Oggi il primo grandissimo risultato e, ovviamente, la certezza di poter partecipare ai prossimi Giochi Paraolimpici da protagonista assoluta.

L’atleta, che ha conquistato la vittoria al Fazza International Athletics Championships di Dubai, nelle scorse settimane è entrata a far parte del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle.

 

 

 

Sport OK Junior