Armand Duplantis (foto European Athletics)
Armand Duplantis (foto European Athletics)
FASTWEB

Armand Duplantis ha messo all’asta il numero di pettorina che indossava quando ha stabilito il suo primo record mondiale nel salto con l’asta, al fine di una raccolta fondi per combattere la pandemia da COVID-19.

Per il giovane Atleta Svedese, che vive negli States, il 2020 è sicuramente iniziato in maniera incredibile, in quanto l’abbiamo visto battere una serie di record mondiali uno dopo l’altro, realizzando un sogno che custodiva nel cassetto dall’età di tre anni.

A inizio febbraio ha realizzato il primato del mondo, saltando 6,17 metri nel corso della Copernicus Cup di Torun, la città ospitante dei campionati europei indoor 2021, e poi lo ha migliorato di un centimetro, con 6,18 metri, a Glasgow sette giorni dopo.

Nei giorni scorsi “Mondo” ha messo all’asta il suo pettorale di Torun sul sito Tradera e l’offerta principale per l’oggetto, a quattro giorni dalla fine, è già superiore a 10.000 corone svedesi.

La descrizione dell’annuncio

Il saltatore con l’asta Armand Duplantis è la nuova superstar dell’atletica leggera e il ventenne non ha uno, ma due record mondiali nel palmares.

Armand vuole vendere all’asta il pettorale che indossava durante il salto del primo record mondiale di 6,17, a Torun, per aiutare i gruppi a rischio di coronavirus. Il pettorale è anche firmato da lui“.

Duplantis è rimasto imbattuto nelle sue cinque competizioni indoor a febbraio e ha superato la barriera dei sei metri in ogni occasione, diventando il secondo astista nella storia dopo Serhij Bubka, che nel 1991 superò i 6 metri in cinque competizioni consecutive.

 

Sport OK Junior