Palaindoor Glasgow (foto athletics weekly)
Palaindoor Glasgow (foto athletics weekly)
FASTWEB

Il Reggie Lewis Centre di Boston sarà il teatro della prima tappa del circuito World Athletics Indoor Tour, che approderà in Europa con le tappe di Karlsruhe (31 Gennaio), Dusseldorf (4 Febbraio), Torun (8 Febbraio), Glasgow (15 Febbraio), Lievin (19 Febbraio) e Madrid (21 Febbraio).

Ai vincitori delle prove inserite nel programma del World Indoor Tour verranno assegnate le wild card per partecipare ai Mondiali di Nanchino (13-15 Marzo).

Il meeting di Boston in programma sabato vedrà tra i protagonisti il campione del mondo e della Diamond League degli 800 metri Donovan Brazier (impegnato sui 600 metri), la medaglia di bronzo iridata dei 5000 metri Konstanze Klosterhalfen sui 1500 metri, la campionessa mondiale Nia Ali e l’oro olimpico Brianna McNeal in un 60 ostacoli che promette spettacolo.

La vice campionessa del mondo dei 400 ostacoli Sydney McLaughin sarà impegnata sui 500 metri mentre, l’ex primatista mondiale dei 100 metri Asafa Powell, Trayvon Bromell e Marvin Bracy, sui 60 metri.

A Karlsruhe entrerà in scena il nostro Claudio Stecchi in una sfida stellare di salto con l’asta con Sam Kendricks e Renaud Lavillenie (vincitore all’esordio a Bordeaux con 5.80m, migliore prestazione europea dell’anno).

Sempre nella cittadina tedesca debutterà, a livello internazionale, Luminosa Bogliolo che, peraltro, poi correrà anche nelle tappe di Torun l’8 Febbraio e Glasgow il 15 dello stesso mese.

Kendricks darà vita alla rivincita con i medagliati dei Mondiali di Doha Armand Duplantis e Piotr Lisek a Dusseldorf.

Le altre gare clou annunciate dagli organizzatori saranno il salto in alto femminile con Yulia Levchenko a Karlsruhe, Laura Muir all’assalto del record del mondo dei 1000 metri di Maria Mutola a Glasgow, Ivana Spanovic nel salto in lungo e il polacco Adam Ksczcot sugli 800 metri a Torun.

Per chiudere questa anteprima, Yulimar Rojas nel salto triplo e Juan Miguel Echevarria nel salto in lungo a Madrid, Samuel Tefera sui 1500m, Selemon Barega sui 3000m, l’iridata degli 800 metri Halima Nakaayi, Orlando Ortega e Pascal Martinot Lagarde sui 60 ostacoli a Lievin.

Il sito del World Athetics Indoor Tour

Sport OK Junior