Svein Arne Hansen (foto European Athletics)
Svein Arne Hansen (foto European Athletics)
FASTWEB

Tra le tante drammatiche notizie che arrivano, in questi giorni, da tutto il mondo c’è da segnalare il grave malore del Presidente della Federazione Europea di atletica leggera Svein Arne Hansen che ha subito una grave lesione cerebrovascolare, un ictus, mentre era nella sua abitazione, nella serata di domenica 15 marzo.

Il 74nne dirigente norvegese si trova ora ricoverato, in terapia intensiva, presso un locale ospedale dove, peraltro, gli hanno fatto anche il test, per l’eventuale presenza del Coronavirus, che fortunatamente ha avuto esito negativo.

Hansen era, da settimane, in prima linea nella gestione dell’emergenza determinata dal Covid-19 e sull’ impatto che potrà causare per i vari eventi di atletica europea previsti per il 2020 e oltre.

Una task force, istituita all’inizio di questo mese, si è sinora svolta regolarmente tramite teleconferenze che forniscono valutazioni giornaliere sul rischio per tutti gli eventi dell’ atletica europea e, per il 24-25 marzo, è prevista una riunione più approfondita, ovviamente via video, tra tutti i membri delle varie federazioni che, ovviamente, sarà presieduta dal vice di Hansen.

Tra i tanti temi da affrontare il più urgente, per la maggior parte delle federazioni, sarà quello relativo allo stato del principale evento europeo di questa stagione, i Campionati Europei di atletica leggera di Parigi 2020 in data 26-30 agosto.

Per il momento i preparativi stanno procedendo come previsto, ma ogni sviluppo viene monitorato su base giornaliera, in modo da rimanere sempre vigili mentre la situazione si evolve.

Sport OK Junior