Larissa Iapichino (Foto Colombo Fida)
Larissa Iapichino (Foto Colombo Fida)
FASTWEB

Grande Atletica Italiana sabato e domenica prossima, 8 e 9 febbraio, con una bellissima edizione dei Campionati Italiani Juniores e Promesse che precede, di due settimane, l’attesissima dei Campionati Italiani Assoluti che vedrà quasi tutti i big azzurri.

Sono iscritti 1256 atleti, salvo i ritardatari, in rappresentanza di 214 società, per contendersi 52 titoli nazionali e sarà la 26esima volta che il capoluogo marchigiano accoglierà l’evento, nella serie di 45 edizioni complessive.

Guardando l’elenco dei partenti mi piace sottolineare alcune gare, in particolare, con i loro protagonisti attesi.

60/200 metri maschili

Tra gli juniores, nei 60, non ci sarà quello che sarebbe stato il favoritissimo, Matteo Melluzzo, che ha preferito finalizzare la preparazione per presentarsi all’apice della forma agli assoluti, dove troverà avversari fortissimi tra cui su tutti, ovviamente, Filippo Tortu.

Ci sarà invece, nei 200, Federico Guglielmi su una distanza che, sulle piste al coperto, si corre ormai solo sino alla categoria juniores.

Tra le promesse, sui 60, si ripeterà il duello degli ultimi anni tra Nicholas Artuso e Alessandro Zlatan.

60/200 metri femminili

Sui 60 metri favorita d’obbligo, tra le juniores, Chiara Gherardi che beneficerà, su tale distanza, della rinuncia di Dalia Kaddari che correrà, invece, i 200 sempre con la Gherardi.

Tra le promesse, sui 60, grande favorita Chiara Melon davanti ad Alessia Pavese.

400 metri maschili/femminili

Tra gli uomini juniores grande attenzione su Lorenzo Benati mentre tra la promesse donne, sfida avvincente tra Rebecca Borga, Linda Olivieri ed Eloisa Coiro.

800 metri maschili/femminili

Simone Barontini, favorito d’obbligo negli 800 promesse mentre nella stessa categoria donne, altra sfida incerta tra Gaia Sabbatini, Eloisa Coiro e Laura Pellicoro.

1500 metri maschili/femminili

Simone Barontini, anche qui favoritissimi, tra le promesse e per le atlete, grande sfida tra le due amiche, nonché compagne di allenamento, Gaia Sabbatini e Martina Tozzzi che dovrebbe correre anche nei 3000.

60 hs maschili/femminili

Lo definirei, insieme alla Iapichino, la grande stella di questi campionati italiani. Mattia Montini ha entusiasmato in questo inizio di stagione ed è nettamente favorito, tra le promesse con alle spalle, pur in buona crescita, Ali Chituru.

Tra le promesse donne, altra bellissima e incerta gara tra la rientrante Elisa Di Lazzaro, l’emergente Linda Guizzetti e Desola Oki.

Lungo Donne

Debutto, nella categoria juniores, di Larissa Iapichino, che avrà le maggiori luci della ribalta dopo il debutto, non eccezionale, a Karlshruhe, in una tappa del world athletic indoor tour, dove ha saltato 6,22 metri.

Triplo Uomini

Grande attesa per Andrea Dallavalle al suo esordio nella categoria promesse.

Alto Donne

Idea Pieroni ha appena 17 anni, al primo anno da juniores ed ha già entusiasmato in queste prime gare dell’anno ottenendo, il 29 gennaio scorso ad Udine, il suo personale con 1,87 metri.

Asta Uomini

Domenica scorsa ha saltato 5,50, grande misura, Max Mandusic e non può che essere lui l’atteso favorito della categoria promesse.

Peso Uomini

Per finire questa carrellata di atleti/e da tenere particolarmente d’occhio, Carmelo Musci che è il grande favorito tra gli juniores, con un personale del 2019 di 20,25.

Mattia Montini (foto FIDAL Muti)
Mattia Montini (foto FIDAL Muti)

Tutti gli iscritti

Fastweb Fibra