Thomas Rohler (foto Getty Images)
Thomas Rohler (foto Getty Images)
FASTWEB

Come vari atleti d’élite europei, anche il Campione Olimpico tedesco di lancio del giavellotto Thomas Rohler sta studiando come continuare ad allenarsi, sulla scia della pandemia di coronavirus.

Negli ultimi giorni, infatti, il governo tedesco ha ordinato la chiusura della maggior parte degli spazi pubblici e ha posto una drastica restrizione al movimento delle persone nel tentativo di arrestare la diffusione del virus.

Rohler, dopo aver rischiato di rimanere, per motivi di sicurezza, bloccato in Turchia dove si trovava per allenarsi insieme alla squadra nazionale tedesca, è quantomeno riuscito a tornare a casa.

Negli ultimi giorni, poi, l’atleta ha potuto allenarsi presso lo Jena Javelin Center, un centro che dispone di strutture eccellenti per i lanciatori di giavellotto.

Quest’anno Rohler ha come obiettivo la difesa dei suoi titoli, olimpico ed europeo avendo vinto dopo Rio nel 2016 anche a Berlino 2018 davanti a un tifo casalingo molto entusiasta.

L’anno scorso, invece, per Thomas c’è stata la grande delusione di Doha, aicampionati del mondo, dove non è riuscito a superare le qualifiche per la finale lanciando solo a 79,23 metri.

Sicuramente un piccolo neo nella sua meravigliosa carriera che fa si che la sua voglia di rivalsa sia altissima, in questa stagione in cui, oltre agli abituali avversari, si sta trovando davanti anche un nemico subdolo e silenzioso.

Sport OK Junior