La prima giornata del Multistars di Lana

Terzo posto per Dario Dester

FASTWEB

Dario Dester, il giovanissimo specialista di prove multiple, 21 anni da compiere il prossimo 22 luglio, ben si comporta nella giornata inaugurale del Multistars, tappa italiana del circuito mondiale di prove multiple a Lana, in provincia di Bolzano.

Per lui, nel decathlon, un punteggio provvisorio dopo 5 gare di 4054 punti, dodici in più rispetto alla tabella di marcia del record personale ottenuto nella scorsa estate a Firenze con un totale di 7655.

L’atleta, nato a Gavardo (Brescia) ma sempre vissuto a Cremona, può quindi puntare a migliorare il proprio limite precedente per ben cominciare la stagione all’aperto dopo aver ottenuto, nel corso di quella indoor, il primato italiano assoluto dell’eptathlon e la settima posizione agli Europei di Torun.

Per l’altro azzurro di punta, Simone Cairoli, purtroppo solo 4 gare e poi l’abbandono durante il salto in alto per un fastidio a entrambi i tendini d’Achille.

In testa fin dall’inizio il norvegese Martin Roe, che guida a quota 4153 davanti allo spagnolo Jorge Urena 4110, secondo degli Euroindoor polacchi.

Al femminile rientro in competizione, dopo aver saltato la stagione al coperto, della pluricampionessa italiana Sveva Gerevini, tredicesima alla fine delle 4 prove dell’eptathlon del primo giorno, con un parziale di 3359 punti, mentre al comando della gara c’è la 21enne britannica Holly Mills (3839) che precede Marthe Koala (Burkina Faso, 3727) e l’irlandese Kate O’Connor (3666).

Domani dalle ore 10 la seconda e conclusiva giornata del meeting internazionale inserito nel World Athletics Combined Events Challenge: è l’edizione numero 34, la seconda consecutiva nella località altoatesina dopo quella del 2019 e l’annullamento dell’anno scorso a causa dell’emergenza sanitaria.
Simone Cairoli (foto Michael Steele/Getty Images)
Simone Cairoli (foto Michael Steele/Getty Images)

Eptathlon

Al rientro nelle prove multiple, che non aveva affrontato durante la stagione indoor, Sveva Gerevini apre sui 100 ostacoli con 14.12 (-1.1), terzo tempo in carriera e undicesima in classifica.

L’atleta di casa Linda Maria Pircher (Sv Lana Raika) scende a 15.58 (-1.0). In due a 13.21: la britannica Holly Mills (vento -1.1), che si migliora, e Marthe Koala (+0.5), atleta del Burkina Faso.

Nell’alto percorso netto della pluricampionessa italiana Gerevini fino a 1,65, sei centimetri in meno del suo primato, e stessa misura per la classe 2001 Pircher, che firma il PB outdoor (rispettivamente 14° e 16° posto dopo due gare).

Di nuovo al personale con 1,83 la 21enne Mills, leader in solitaria. Sulla pedana del peso affermazione parziale (14,74) dell’austriaca Sarah Lagger.

Non cambia la posizione della 24enne azzurra che con 12,12 arriva a una spanna dal proprio limite di 12,44, mentre la giovane altoatesina Pircher non fa meglio di 10,84.

Sveva Gerevini (foto FIDAL)
Sveva Gerevini (foto FIDAL)

Tutti i risultati

 

Sport OK Junior