Gianmarco Tamberi-Alessia Trost (foto archivio)
Gianmarco Tamberi-Alessia Trost (foto archivio)
FASTWEB

La diciannovenne ucraina Yaroslava Mahuchik sfiderà la connazionale Yuliya Levchenko nel meeting di salto in alto di Banska Bystrika, che fa parte del World Indoor Tour e si svolgerà martedì 2 Febbraio.

La diretta streaming

In gara ci saranno anche i big azzurri Gianmarco Tamberi, Elena Vallortigara e Alessia Trost.

Lo scorso anno Mahuchik realizzò il primato mondiale juniores indoor con 2.02m a Karlsruhe e vinse a Banska Bystrika undici giorni dopo con 1.96m.

Durante l’estate 2020 l’atleta ucraina allenata da Tetyana Stepanyuk ha vinto le tappe della Wanda Diamond League a Montecarlo con 1.98m e a Stoccolma con 2.00m e si è classificata seconda a Roma con 1.95m.

La teenager ha aperto alla grande la stagione olimpica 2021 eguagliando il record personale indoor con 2.02m lo scorso 9 Gennaio e si è confermata a grandi livelli vincendo con 2.00m all’Udin Jump Development di Udine prima di andare vicina a migliorare il personale indoor alla quota di 2.03m. Per otto volte in carriera ha superato quota 2.00m.

Yaroslava Mahuchikh (Foto Dmytro Vakulka per Dirtpix)
Yaroslava Mahuchikh (Foto Dmytro Vakulka per Dirtpix)

Nel 2019 Yaroslava vinse la medaglia d’argento ai Mondiali di Doha alle spalle di Mariya Lasitskene stabilendo il record mondiale under 20 con 2.04m.

Levchenko si classificò seconda ai Mondiali di Londra 2017 con 2.03m quando era ancora junior. La ventitreenne ha un record personale di 2.02m ed è stata l’unica a battere Mahuchik l’anno scorso a Bydgoszcz, Dessau e a Roma.

Julija Levčenko (foto archivio)
Julija Levčenko (foto archivio)

L’altra medagliata in gara è la polacca Kamila Lichwinko, campionessa mondiale a Sopot nel 2014 e bronzo ai Mondiali outdoor di Londra 2017 con 1.99m.

Alessia Trost superò quota 2.00 metri per la prima volta a Trinec in Repubblica Ceca quando aveva 19 anni nel 2013 e vinse a Banska Bystrika nel 2015 con 1.95m.

Sempre in questo paese la friulana vinse la medaglia d’argento agli Europei Indoor di Praga 2015 dopo aver perso lo spareggio con l’amica-rivale Maria Lasitskene.

La friulana è tornata a buoni livelli saltando 1.93m a Udine Mercoledì scorso e rinnoverà la sfida con Mahuchik anche in Repubblica Ceca.

Elena Vallortigara ha staccato il pass per le Olimpiadi di Tokyo saltando 1.96m ai Campionati Italiani Indoor di Ancona. L’altista allenata da Stefano Giardi ha migliorato il record personale con 2.02m a Londra nel 2018.

Elena Vallortigara (foto archivio)
Elena Vallortigara (foto archivio)

Gimbo Tamberi cerca conferme dopo il 2.32m di Ancona

Il meeting di Banska Bystrika fa parte della categoria Silver del World Indoor Tour, ma alcuni eventi Gold non potevano organizzare il salto in alto a causa delle restrizioni anti-covid.

Per questo la gara maschile di Banska Bystrika assegnerà punti per la classifica di specialità del World Indoor Tour Gold.

Mr. Halfshave Gianmarco Tamberi disputerà la seconda gara indoor del 2021 dopo il brillante esordio stagionale nella sua Ancona dell’ultimo fine settimana dove ha superato quota 2.32m stabilendo la migliore prestazione mondiale dell’anno e il minimo per gli Europei di Torun.

La precedente migliore prestazione mondiale dell’anno era detenuta dal vice campione del mondo di Doha 2019 Mikhail Akimenko con 2.31m. Con la misura di 2.32m l’anconetano vinse la medaglia d’oro agli Europei Indoor di Glasgow di due anni fa.

Nella gara disputata nella sua città l’anconetano ha superato 2.10m e 2.16m al primo tentativo, ma ha avuto bisogno di tre tentativi per superare 2.22m, 2.28m e 2.32m.

Il campione marchigiano realizzò il record italiano indoor al meeting di Hustopece in Repubblica Ceca con 2.38m e vinse a Banska Bystrika con 2.35m nello stesso anno che gli regalò la medaglia d’oro ai Mondiali Indoor di Portland 2016.

Gianmarco Tamberi: “Saltare 2.32m nella prima gara stagionale è un buon debutto, ma non è la misura che voglio. Non mi accontento. Ho obiettivi ambiziosi per questo 2021 e non devo sedermi. Bisogna costruire tanto. Tecnicamente sono molto indietro. Se ho saltato tutte le misure al terzo tentativo è perché in quel momento ho cancellato tutto e ho tirato fuori il carattere.

Questa stagione indoor l’abbiamo preparata come si deve. Ora mi attende la gara di Banska Bystrika. Non volevo che fosse quello l’esordio. Avevo bisogno di qualche verifica prima. Spero di recuperare in due giorni a livello nervoso ed emotivo perché quella di Ancona è stata una gara lunga e sofferta, ma mi serviva.

Ad Ancona ho saltato per mio nonno, che ci ha lasciati in Novembre. Era la prima gara senza di lui e glielo dovevo. Ho cominciato a piangere da quando ho sentito mia nonna Graziella all’ora di pranzo, dirmi che nonno Marcello non perdeva mai un mio salto. Durante una rincorsa a 2.32m è uscita fuori qualche lacrima”.

Come in tutte le manifestazioni di questa stagione si gareggerà senza pubblico.

Diciamo che sarà diverso. L’importante è che si possa tornare a gareggiare in attesa di un ritorno alla normalità. Per me l’assenza di pubblico è molto grave, visto che mi esalto quando sento l’affetto della gente

A Banska Bystrika Gimbo sfiderà il giovane bielorusso Maksim Nedasekau, che ha un record personale di 2.35m e si è classificato al quarto posto ai Mondiali di Doha 2019.

Gli altri protagonisti annunciati saranno il giovane talento cubano Luis Zayas (secondo a Udine con 2.24m), i bahamensi Jamal Wilson e Donald Thomas (campione del mondo a Osaka 2007) e il tedesco Mateusz Przbylko, campione europeo a Berlino nel 2018 con 2.35m e bronzo ai Mondiali Indoor 2018 a Birmingham e il campione statunitense Jeron Robinson.

Zayas vinse l’edizione dell’anno scorso del meeting di Banska Bystrika battendo Wilson. Entrambi i saltatori migliorarono il record personale con 2.33m ma vinse il cubano per un numero minore di errori.

Dopo Banska Bystrika Tamberi gareggerà anche a Nevizhdy vicino a Praga il 5 Febbraio, nel World Indoor Tour di Torun il 17 Febbraio e ai Campionati Italiani di Ancona del 20 e 21 Febbraio.

Sport OK Junior