Edoardo Scotti (foto archivio)
Edoardo Scotti (foto archivio)
FASTWEB

Veramente un bel pomeriggio per Edoardo Scotti che, sulla veloce pista di Bydgoszcz, in Polonia, vince la gara dei 400 ottenendo nettamente il suo personale con un ottimo 45″48.

Il campione europeo under 20 abbatte nettamente il primato personale, dopo due anni, nel corso del Memorial Irena Szewinska.

Perfetta la distribuzione di corsa dell’azzurro che non esagera nella prima parte di gara per poi uscire veramente in spinta sul rettilineo finale che chiude alla grande davanti al polacco Karol Zalewski (46″06) e all’olandese Tony Van Diepen (46″64).

Con questo crono Scotti entra nella top ten italiana di sempre al decimo posto, superando il 45.49 di Marcello Fiasconaro del 1971 che è stato record italiano per dieci anni.

Ottime notizie, dunque, per la staffetta azzurra 4×400, già qualificata per le Olimpiadi, che può già contare su atleti come Davide Re, Matteo Galvan e Vladimir Aceti.

Leo Fabbri meno brillante delle precedenti uscite

Quarto posto tra i big europei del peso per Leonardo Fabbri che, questa volta, non supera la fettuccia dei 21 metri, lanciando a 20,83, una volta a 20,48 a quattro nulli a dimostrazione di poco gradimento della pedana.

Vince il polacco campione d’Europa Michal Haratyk (21,61) davanti al croato Filip Mihaljevic (21,35).

 

 

 

Fastweb Fibra