Mihambo ancora sugli scudi con 6.81 ai nazionali tedeschi

I principali risultati dei campionati nazionali al coperto dell'Europa

FASTWEB

La campionessa olimpica, mondiale ed europea Malaika Mihambo ha vinto il salto in lungo femminile all’Arena Leipzig (l’impianto dell’atletica indoor dl Lipsia) con 6.81m arrivando a 15m dal personale stagionale realizzato a Dusseldorf una settimana fa.

La sportiva tedesca del 2021 ha fatto segnare la migliore prestazione degli ultimi 27 anni ai Campionati tedeschi indoor. Merle Homeier si è classificata al secondo posto con 6.66m.

Malaika Mihambo: “E’ stato bello vincere un titolo davanti al pubblico di casa. La mia rincorsa è diventata più stabile. Nonostante la migliore prestazione mondiale dell’anno ho deciso di non gareggiare ai Mondiali di Belgrado per preparare al meglio la stagione all’aperto.”

Owen Ansah ha realizzato la quarta migliore prestazione tedesca di sempre sui 200 metri maschili correndo in un ottimo 20”55, miglior tempo ai Campionati tedeschi dal 2017. Robin Erewa si è piazzato al secondo posto con 20”99.

Jessica Bianca Wessolly si è aggiudicata i 200 metri femminili in 23”23 davanti a Laura Muller (23”34).

Corinna Schwab ha vinto i 400 metri femminili in 51”74 avvicinando il personale stagionale. Alica Schmidt è scesa sotto i 53 secondi con 52”80.

Patrick Schneider ha conquistato la vittoria sui 400 metri maschili in 46”45 centrando il minimo per i Mondiali Indoor di Belgrado.

Robert Farken ha vinto una gara di 1500 metri maschile molto tattica in 3’50”70.

Tobyas Poyte ha bissato il successo nel salto in alto dei campionati tedeschi outdoor vincendo anche a livello indoor con la misura di 2.26m davanti a Falk Wendrich (2.23m).

Il campione europeo di Berlino Mateusz Przbylko si è dovuto accontentare del terzo posto con 2.20m. Biana Stichling si è laureata campionessa tedesca di salto in alto femminile con 1.86m davanti Christina Honsel (1.83m).

Jaqueline Otchere si è aggiudicata il salto con l’asta femminile migliorando il personale stagionale con 4.30m.

Campionati britannici di Birmingham

La seconda giornata dei Campionati britannici di Birmingham ha fatto registrare i primati della manifestazione di Lorraine Ugen nel salto in lungo femminile con 6.75m (suo miglior risultato dal 2017 in poi) e di Sophie McKinna nel getto del peso femminile con 18.82m.

Nella gara clou dei Campionati britannici la specialista dei 400 ostacoli Jessie Knight ha vinto il secondo titolo britannico consecutivo sui 400 metri femminili con 52”37 battendo per cinque centesimi di secondo la vice campionessa olimpica degli 800 metri Keely Hodgkinson, mentre Ama Pipi si è piazzata al terzo posto in 52”43.

Hodgkinson gareggerà sugli 800 metri ai Mondiali di Belgrado e potrebbe essere a disposizione della squadra britannica per la staffetta 4×400.

Alex Haydock Wilson si è aggiudicato i 400 metri maschili stabilendo il record personale con 46”21.

Jenny Salman si è aggiudicata gli 800 metri femminili in 2’08”29 davanti alla finalista olimpica Jemma Reekie (2’08”52) al termine di una gara molto tattica.

Elliot Giles si è imposto sugli 800 metri maschili 1’47”99 davanti a Guy Learmonth (1:48.58) e Ben Greenwood (1’49”13). Andrew Pozzi ha fermato il cronometro in 7”67 sui 60 metri ostacoli sulla pista dove vinse il titolo mondiale indoor quattro anni fa.

La diciassettenne Ella Rush ha battuto il record dei campionati del pentathlon con 4365 punti dopo aver stabilito quattro primati personali su cinque gare. Tra i risultati individuali della teenager britannica spicca soprattutto l’ottimo 6.34m realizzato nel salto in lungo.

Piers Copeland ha fatto suo il titolo nazionale dei 1500 metri in 3’49”01 per dodici centesimi di secondo su Neil Gourley in una gara molto tattica. Amy Eloise Markovc si è imposta sui 3000 metri femminili in 9’04”26 davanti a Amelia Quirk (9’09”30).

Campionati francesi a Miramas

Il figlio d’arte Thibaut Collet ha stabilito il primato personale nel salto con l’asta con 5.81m. L’ex primatista mondiale Renaud Lavillenie si è piazzato al sesto posto con 5.66m.

Il campione europeo indoor Wilhelm Belocian ha vinto una grande gara di 60 metri ostacoli in 7”53 battendo Pascal Martinot Lagarde (7”58) nella gara clou della rassegna transalpina.

Campionati svedesi a Vaxjo

Il vincitore della Diamond League 2021 Thobias Montler ha superato la barriera dei 8 metri con 8.06m nel salto in lungo.

Andreas Almgren e Meraf Bahta hanno conquistato la vittoria sui 3000 metri correndo in 7’57”55 e 8’55”75. Il primatista svedese degli 800 metri Andreas Kramer ha migliorato il personale sui 1500 metri con 3’40”84.

Campionati greci al Pireo

Il campione olimpico del salto in lungo Miltiadis Tentoglou ha realizzato il miglior risultato tecnico dei Campionati greci al Pireo con la misura di 8.20m.

Campionati svizzeri a Magglingen

La campionessa europea under 20 Ditaji Kambundji ha migliorato il record personale sui 60 metri ostacoli con 7”97 (a soli due centesimi dal record svizzero di Julie Baumann) precedendo di due centesimi di secondo Noemi Zbaeren.

Il giovane decatleta Simon Ehammer ha stabilito il suo record sui 60 ostacoli maschili con 7”70 il giorno dopo aver sfiorato la migliore prestazione mondiale dell’anno nel salto in lungo con 8.22m.

La zurighese Angelica Moser (campionessa europea indoor a Torun nel 2021) ha vinto il salto con l’asta femminile con 4.65m.

La diciassettenne Audrey Werro si è imposta in una gara di 800 metri ricca di talenti in 2’04”95 davanti alla semifinalista olimpica Lore Hoffmann (2’05”89) e alla giovane figlia d’arte ticinese Valentina Rosamilia (2’08”61). La bernese Delia Sclabas ha dominato i 1500 metri femminili in 4’20”62.

Sport OK Junior