Dalia Kaddari (foto Colombo/FIDAL)
Dalia Kaddari (foto Colombo/FIDAL)
FASTWEB

Veramente uno spettacolo vedere all’opera, nella tarda serata del Colbachini, la diciannovenne Dalia Kaddari che si impone nei 200 femminili dei Campionati Assoluti di Padova con l’ottimo crono di 23″30, primato personale a soli 5 centesimi dalla miglior prestazione under 20 di Vincenza Calì con 23″25.

Quel che ha colpito, al di là della vittoria, è stata la tecnica di corsa assolutamente perfetta che fa presagire, anche considerata la giovane età, un futuro roseo e, tra l’altro, oggi non è nemmeno stata aiutata in alcun modo dal vento che è risultato praticamente nullo.

Al secondo posto una coriacea Irene Siragusa, forse un po’ affaticata da ieri, 23″39 e terza Gloria Hooper, 23″57, per intenderci due frazioniste della staffetta azzurra finalista ai mondiali, primatista nazionale e già qualificata per le Olimpiadi.

Insomma due ottime avversarie a rendere ancor più significativa l’impresa di Dalia.

200 maschili

Bis tricolore per Antonio Infantino con il 20″71 della finale a precedere Andrea Federici 21″20 e Lorenzo Angelini 21″30.

Fausto Desalu non ha preso parte per un leggero attacco influenzale.

 

 

 

Fastweb Fibra