Dina Asher Smith apre la stagione con 7”09 sui 60 metri di Jablonec

I principali risultati internazionali del sabato di atletica

FASTWEB

La campionessa mondiale dei 200 metri di Doha 2019 Dina Asher Smith ha esordito nella stagione 2023 con una vittoria convincente sui 60 metri in 7”09 nel meeting del World Indoor Tour Bronze di Jablonec in Repubblica Ceca davanti all’irlandese Sarah Leahy (7”32) e all’emergente Karolina Manasova (7”34 primato personale).

Asher Smith sarà in gara sui 60 metri a Karlsruhe venerdì prossimo contro Ewa Swoboda, Mujinga Kambundji, Malaika Mihambo e Alexandra Burghardt.

Il turco Kayhan Ozer ha fermato il crono in un buon 6”58 sui 60 metri maschili precedendo il polacco Oliwer Wdowik (6”61) e il ceco Jan Velba (6”64).

Il ceco Tomas Stanek (medaglia di bronzo agli Europei Indoor di Istanbul) ha realizzato la migliore prestazione europea dell’anno nel getto del peso con 21.43m.

Petr Svoboda è tornato ad esprimersi su ottimi livelli vincendo i 60 metri ostacoli con 7”59. Tereza Vokalova ha fermato il cronometro in 8”15 sui 60 metri ostacoli in 8”15 battendo l’altra atleta della Repubblica Ceca Tereza Elena Sinova per due centesimi di secondo.

Embed from Getty Images

Chelyabinsk: Lysenko 2.32m

Il russo Danyl Lysenko ha realizzato la migliore prestazione mondiale dell’anno del salto in alto con 2.32m prima di commettere tre errori alla quota di 2.36m al Memorial Lukashevich e Seryodkin. Ilya Ivanyuk si è piazzato al secondo posto con 2.23m.

La campionessa olimpica Mariya Lasitskene ha vinto il salto in alto femminile con 1.95m prima di commettere tre errori a 2.02m.

Polina Knoroz ha vinto la gara di salto con l’asta femminile con 4.61m davanti alla figlia d’arte Aksana Gataullina (4.51m).

Chemnitz (Germania)

Il campione europeo di Amsterdam 2016 Max Hess ha esordito in questa stagione vincendo il salto triplo maschile con 16.87m a Chemnitz.

Torben Blech ha superato la quota di 5.65m nel salto con l’asta maschile.

Marvin Schlegel è sceso sotto i 47 secondi con 46”97 sui 400 metri maschili.

Sindelfingen (Germania)

Lisa Mayer e Kavin Kranz hanno vinto i 60 metri rispettivamente in 7”22 e in 6”70 nello Stadtwerke Hallenmeeting di Sindelfingen vicino a Stoccarda.

Ludwigshafen (Germania)

Il campione europeo di decathlon Nicklas Kaul si è piazzato secondo sui 60 metri ostacoli con 8”23 sui 60 metri ostacoli.

Wuppertal (Germania): Salto in alto

Il campione europeo di salto in alto di Berlino 2018 Mateusz Przybilko ha vinto la gara del meeting di Wuppertal con 2.18m battendo per un numero minore di errori il belga Jef Vermeiren.

La tedesca Christina Honsel (argento europeo under 23 nel 2019) ha eguagliato il record personale nel salto in alto femminile con 1.90m (ottava miglior misura mondiale dell’anno).

Aigle (Svizzera)

Il velocista svizzero Pascal Mancini ha migliorato il record svizzero sui 50 metri due volte correndo in 5”75 in batteria e in 5”63 in finale.

Gomel (Bielorussia)

Matvey Volkov ha vinto il salto con l’asta maschile con 5.60m ai Campionati universitari bielorussi prima di tentare tre prove a 5.67m.

Spala (Polonia)

Il greco Emmanuel Karalis (quarto alle Olimpiadi di Tokyo) ha esordito nella stagione 2023 vincendo il salto con l’asta maschile con 5.53m.

Belgrado (Serbia)

La medaglia d’oro europea under 18 di salto in alto Angelina Topic ha migliorato il record personale nel salto in lungo con 6.50m.

Il giovane Anthony brilla sui 60 metri a Lubbock

Il diciottenne Jordan Anthony ha stabilito il record personale e il quarto miglior tempo di sempre a livello under 20 sui 60 metri con un eccellente 6”55 sulla pista texana di Lubbock sfiorando di quattro centesimi di secondo il record del mondo juniores indoor detenuto da 22 anni dal britannico Mark Lewis Francis. Anthony aveva già corso in 6”57 settimana scorsa. E’ uno dei tanti velocisti statunitensi che si divide tra atletica e football americano.

Justin Robinson ha realizzato il miglior tempo sui 400 metri maschili con 46”05.

Zach Bradford ha valicato l’asticella alla misura di 5.72m nel salto con l’asta maschile.

Geist e Enekwechi oltre i 21 metri nel getto del peso

Lo statunitense Jordan Geist ha realizzato la migliore prestazione mondiale dell’anno nel getto del peso maschile al Lumberjack Team Challenge di Flagstaff in Arizona.

Il nigeriano Chukwebuka Enekwechi ha superato la barriera dei 21 metri con 21.20m nel meeting Hawkeye Classic di Iowa City (World Athletics Silver). Eric Favors ha stabilito il record irlandese con 19.99m.

La giamaicana Danniel Thomas Dodd ha vinto la gara del getto del peso femminile con 19.12m.

La figlia d’arte statunitense Vashti Cunningham ha superato l’asticella posta alla misura di 1.97m nel salto in alto femminile.

Gainesville

La campionessa europea dei 100 metri Gina Luckenkemper ha testato la sua forma correndo i 60 metri in 7”40. La sprinter tedesca si allena in Florida sotto la guida di Lance Brauman, coach di Noah Lyles e Shaunae Miller Uibo.

Nashville

Janeah Stewart ha vinto la gara del peso con maniglie con 25.80m eguagliato la migliore prestazione all-time di Gwen Berry, che risaliva al 2017.

Blacksburg

Dan Schaffer ha vinto il miglio maschile in 3’59”60 a Blacksburg. Cameron Murray si è aggiudicato i 60 metri ostacoli in 7”67. Rachel Baxter ha valicato l’asticella alla misura di 4.53m nel salto con l’asta femminile.

Lynchburg

Shaina Burns si è imposta nel pentathlon femminile stabilendo la migliore prestazione mondiale dell’anno con 4324 punti.

Manhattan

La medaglia di bronzo iridata del lancio del martello Janee Kassanavoid ha realizzato la misura di 23.22m nel lancio del martello con maniglie, attrezzo utilizzato nelle gare indoor statunitensi.

Stagione all’aperto a Hamilton (Nuova Zelanda)

Tiaan Whelpton ha eguagliato il record personale sui 100 metri con 10”18 nel meeting del World Athletics Continental Tour Challenger di Hamilton in Nuova Zelanda. Conor Bell ha stabilito il record neozelandese nel lancio del disco con 63.76m.

La medaglia di bronzo olimpica di Rio de Janeiro 2016 Eliza McCartney ha superato la misura di 4.36m nel salto con l’asta femminile. La campionessa mondiale under 20 di Tampere 2018 Maddison Wesche ha realizzato la misura di 18.58m nel getto del peso femminile confermandosi sempre di più come l’erede di Valerie Adams. La britannica Jade Lally si è aggiudicata il lancio del disco femminile con 60.91m

Sport OK Junior