Jacobs, Ingebrigtsen e Tsegay tornano a Liévin

Presentate le star del prestigioso meeting indoor francese del prossimo 17 febbraio

FASTWEB

Gli organizzatori del Meeting Hauts de France Pas de Calais di Liévin, che si svolgerà il 17 febbraio prossimo, hanno confermato la presenza dei campioni olimpici Marcell Jacobs sui 60 metri, Jakob Ingebrigtsen sui 1500 metri e della primatista del mondo indoor Gudaf Tsegay sul miglio.

Jacobs vinse la sua prima grande gara della stagione 2021 a Liévin lo scorso anno migliorando il record personale di allora con 6”54. Lo sprinter azzurro proseguì il suo anno magico vincendo il titolo europeo indoor sui 60 metri in 6”47 a Torun un mese dopo.

E’ stato solo l’inizio per Jacobs, che all’esordio all’aperto ha realizzato il record italiano sui 100 metri con 9”95 a Savona. Nelle successive uscite l’allievo di Paolo Camossi ha vinto a Chrorzow in 10”06, ai Campionati Italiani di Rovereto in 10”01 controvento e si è classificato secondo a Stoccolma in 10”05 e terzo a Montecarlo in 9”99.

Alle Olimpiadi di Tokyo ha battuto due volte il record europeo sui 100 metri con 9”84 in semifinale e in finale con 9”80 vincendo l’oro olimpico. Cinque giorni dopo Jacobs ha completato la trionfale Olimpiade vincendo l’oro olimpico con la staffetta 4×100 con il record italiano di 37”50 insieme a Lorenzo Patta, Eseosa Desalu e Filippo Tortu.

Jacobs debutterà a Berlino il 4 Febbraio e sarà in gara anche a Birmingham il 19 Febbraio e a Torun il 22 Febbraio.

Gudaf Tsegay torna a Liévin per correre sulla distanza del miglio sulla pista dove l’anno scorso realizzò il primato del mondo indoor sui 1500 metri con lo straordinario tempo di 3’53”09. Nelle settimane successive l’atleta etiope ha stabilito le migliori prestazioni mondiali indoor del 2021 sugli 800 metri con 1’57”52 a Metz e sui 3000 metri con 8’22”65 a Madrid.

Gudaf Tsegay (foto Samachar Central)
Gudaf Tsegay (foto Samachar Central)

Nella stagione outdoor l’etiope ha fatto registrare il personale sui 1500m con 3’54”01 a Chorzow, la migliore prestazione mondiale dell’anno sui 5000m con 14’13”32 a Hengelo e il personale sui 10000m con 29’39”42 a Maia e ha vinto il bronzo alle Olimpiadi di Tokyo sui 5000 metri.

Tsegay non corre una gara sulla distanza del miglio dal 2016 quando migliorò il record personale con 4’24”98. Nel 2018 ha stabilito il personale all’aperto con 4’16”14. Nelle condizioni di forma dell’anno scorso potrebbe andare all’attacco del primato mondiale detenuto dalla connazionale Genzebe Dibaba con 4’13”31 dal 2016.

Jakob Ingebrigtsen correrà ancora sulla pista francese, dove l’anno scorso migliorò il record europeo indoor sui 1500 metri con 3’31”80 e il primato del meeting di Hicham El Guerrouj di 21 centesimi di secondo. Con questo crono lo scandinavo è salito al quinto posto delle liste mondiali all-time, a 76 centesimi di secondo dal record del mondo indoor detenuto dall’etiope Samuel Tefera.

Un mese dopo Jakob ha trionfato agli Europei Indoor di Torun sui 1500 e sui 3000 metri. Nella stagione outdoor lo scandinavo ha realizzato il record europeo sui 5000m al Golden Gala di Firenze con 12’48”45 e ha vinto la medaglia d’oro olimpica sui 1500m a Tokyo stabilendo il record europeo con 3’28”32. In gara sarà presente anche il fratello Filip, campione europeo a Amsterdam 2016 e bronzo mondiale a Londra 2017 sui 1500 metri.

Jacob Ingebrigtsen (foto Reuters/Dylan Martinez)
Jacob Ingebrigtsen (foto Reuters/Dylan Martinez)
Sport OK Junior