Stark in evidenza sui 60 piani del Pollack Invitational

I principali risultati indoor del fine settimana negli States

FASTWEB

Grace Stark specialista statunitense degli ostacoli veloci, nel corso del del Pollack Invitational, ha migliorato il record personale sui 60 metri con 7”12 in semifinale prima di correre la finale in 7”14. Due settimane fa la ventenne statunitense si è migliorata anche sui 60 metri H con 7”86.

Paula Salmon ha proseguito la sua crescita migliorando il primato personale sui 60 metri ostacoli con 7”89.

Jacory Patterson ha realizzato la migliore prestazione in campo maschile fermando il cronometro in 45”98 sui 400 metri.

Ja’Von Douglas ha vinto il salto in lungo maschile con 8.08m. La campionessa mondiale under 20 di Eugene 2014 Akela Jones si è imposta nel salto in lungo femminile con 6.66m precedendo la britannica Lorraine Ugen (6.62m), Madisen Richards (6.59m) e Claire Bryant (6.57m).

Trey Cunningham ha realizzato le migliori due prestazioni della sua carriera sui 60 ostacoli maschili con 7”49 nella batteria e 7”46 in finale.

La lettone Kristina Blazevica ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno nel pentatlon femminile con 4402 punti battendo Hope Bender (4304 punti).

Boling ancora in luce a Fayetteville

Il campione NCAA Indoor Matthew Boling ha confermato il suo immenso talento vincendo i 200 metri in 20”27 (migliore prestazione mondiale dell’anno) e il salto in lungo con 8.05m al Razorback Invitational di Fayetteville. Kausaun James si è piazzato al secondo posto con 20”82.

Micah Williams è sceso per la quarta volta in carriera sotto i 6”50 sui 60 metri con 6”48 battendo Kasaun James (6”63) e Devonte Burnett (6”66).

La giovane giamaicana Kemba Nelson ha vinto i 60 metri femminili in 7”16 davanti a Jayda Baylark (7”21).

Alia Armstrong ha fatto registrare la quarta migliore prestazione mondiale dell’anno sui 60 metri ostacoli con 7”86.

La giovane nigeriana Favour Ofili si è imposta sui 200 metri femminili in 22”80. Alyseh Hickey ha stabilito il primato del meeting con 6”66 sui 60 metri.

Morgan Brooks ha fermato il cronometro sui 400 metri in 52”06 davanti a Britton Wilson (52”61).

Il diciannovenne Jenoah McKiver ha stabilito la seconda migliore prestazione mondiale dell’anno sui 400 metri con 45”78.

Il portoricano Ayden Owens ha realizzato 6272 punti nell’eptathlon superando di 110 punti il suo precedente record con i seguenti risultati individuali: 6”82 sui 60 metri, 7.42m nel salto in lungo, 14.74m nel getto del peso, 2.04m nel salto in alto, 7”88m nei 60 metri ostacoli, 4.85m nel salto con l’asta, 2’35”93 sui 1000 metri.

Brooke Feldmaier ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno sugli 800 metri femminili con 2’00”92.

Charlie Grice si è imposto nel miglio maschile con 3’57”39 davanti al tedesco Elias Scherml (3’57”85). Alex Maier si è aggiudicato i 3000 metri in 7’46”61. Il britannico Neil Gourley ha corso la seconda serie con 7’48”94.

Sport OK Junior