Gianmarco Tamberi ( foto FIDAL)
Gianmarco Tamberi ( foto FIDAL)

Fantastica gara di salto in alto nella prova polacca del World Indoor Tour Gold di Torun, proprio sulla pedana dove, tra poco più di due settimane, si svolgeranno i campionati europei al coperto.

Gianmarco Tamberi si classifica al terzo posto saltando alla terza prova 2,34, e poi sbagliando i tre tentativi a 2,36, con l’ultimo veramente molto vicino alla riuscita.

Una prova maiuscola, il miglior salto per Gimbo da quel drammatico giorno di fine luglio 2016 quando l’azzurro ottenne il record italiano con 2,39, a Monaco, per poi provare quel salto, verso i 2,41, che gli procurò un terribile infortunio.

Purtroppo, da un punto di vista agonistico, in questa splendida serata, Gimbo ha trovato sulla sua strada due fantastici avversari che hanno ottenuto la sua stessa misura, miglior prestazione mondiale dell’anno, ma che l’hanno superato nella classifica finale, per un numero minori di errori.

La gara è stata, quindi, vinta dal bielorusso Maksim Nedasekau, con 2,34 saltato alla prima, misura superata anche dall’ucraino Andriy Protsenko, anche lui con meno nulli rispetto a Tamberi.

Una serata esaltante, in ogni caso, per il saltatore azzurro che dovrà solo lavorare molto sulla concentrazione delle prime prove dove fa sempre troppi errori che possono, poi, risultare determinanti alla fine e stasera, in particolare, ben due sono stati i tentativi falliti a 2,25.

 

 

Sport OK Junior