Konstanze “Koko” Klosterhalfen (foto RunnerSpace.com)
Konstanze “Koko” Klosterhalfen (foto RunnerSpace.com)
FASTWEB

Konstanze “Koko” Klosterhalfen ha stabilito il primato europeo indoor dei 5000 metri fermando il cronometro in un eccellente 14’30”79 al Boston University Last Chance Invitational al Track Center dell’Università di Boston nel Massachussets.

L’atleta originaria di Bonn ha migliorato di 17 secondi il precedente primato detenuto dalla romena Gabriela Szabo, che realizzò il tempo di 14’47”35 nel 1999.

Klosterhalfen è transitata ai 3000 metri in 8’50” e ai 4000 metri in 11’43”49 prima di percorrere gli ultimi 200 metri in 31”6.

La ventitreenne tedesca allenata dal tecnico Pete Julian negli Stati Uniti ha fatto registrare la quarta migliore prestazione mondiale all-time sulla distanza.

Soltanto Genzebe Dibaba (14’18”86), Meseret Defar (14’24”37) e Tirunesh Dibaba (14’27”42) hanno corso più velocemente nella storia su questa distanza a livello indoor.

Lo scorso anno, Klosterhalfen, ha vinto la medaglia d’argento agli Europei Indoor di Glasgow sui 3000 metri alle spalle della britannica Laura Muir e il bronzo sui 5000 metri ai Mondiali di Doha e ha stabilito il primato tedesco all’aperto con 14’26”76 sui 5000 metri ai Campionati tedeschi disputati sulla pista dell’Olympiastadion di Berlino.

Alle spalle di Klosterhalfen si sono messe in luce Vanessa Fraser (14’48”51), Emily Infled (14’51”91) e la siepista Courtney Frerichs (15’02”91).

Sempre nello stesso meeting di Boston la finalista dei Mondiali di Doha Karissa Schweizer ha stabilito il primato nord americano e l’ottavo crono mondiale all-time sui 3000 metri fermando il cronometro in 8’25”70.

Anche Shelby Houlihan (seconda in 8’26”66) e Colleen Quigley (terza in 8’28”71) sono scese al di sotto del precedente primato nord americano detenuto da Shalane Flanagan con 8’33”25 dal 2007.

Josh Thompson ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno sui 1500 metri con un eccellente 3’34”77 precedendo Brannon Kidder (3’36”51) e Abraham Alvarado (3’36”82).

Thompson è il primo nordamericano a scendere sotto i 3’35” e ha cancellato il primato nordamericano detenuto dal grande Bernard Lagat.

Lopez Lomong (mezzofondista statunitense di origini sudanesi) si è imposto sui 3000 metri in 7’37”74 (sesta migliore prestazione nordamericana di sempre) superando Ryan Hall (7’38”03) e il forte specialista dei 3000 siepi Evan Jager (7’38”25).

Sport OK Junior