Crippa condizionato dal vento nei 1500 di Brescia: 3’43″90

FASTWEB

Il vento forte non è mai amico nelle gare di mezzofondo in pista, perché i tanti diversi rettilinei affrontati in condizioni così opposte spezzano inevitabilmente il ritmo necessario per impostare una gara finalizzata a un certo risultato cronometrico.

Ieri a Brescia, nel Meeting della Leonessa, le raffiche erano fortissime, come si può anche leggere nei risultati delle gare veloci e la competizione più attesa, quella dei 1500 metri che vedeva la presenza del pluriprimatista azzurro Yeman Crippa, è stata fortemente falsata e il trentino non è riuscito a chiudere meglio di 3’43″90, secondo alle spalle dell’ugandese Peter Maru che ha vinto con il tempo di 3’41″29.

Da segnalare il 10″29 di Roberto Rigali nei 100 metri viziati da +4.0 dopo un 10″21 in batteria sospinto da +5.3.

Nei 100 H femminili Elena Carraro ha vinto con 13″22 ventoso (+2.4), mentre nell’alto 2,18 per Christian Falocchi.

Tutti i risultati di Brescia

Sport OK Junior