Fabbri si mantiene sulle misure di Chorzow e vince a Conegliano

Conferma del pesista azzurro e bel ritorno all'aperto sui 1500 di Federica Del Buono.

FASTWEB

Nella 30esima edizione del Meeting Città di Conegliano “Trofeo Toni Fallai”, Leonardo Fabbri conferma la sua buona ripresa agonistica vincendo la gara del getto del peso con un lancio di 20,50 metri ottenuto al primo tentativo, molto vicino al 20,77 di sabato scorso a Chorzow nel corso dei Campionati Europei a squadre.

Per Fabbrino un altro risultato incoraggiante dopo un faticoso inizio di stagione, ed anche la soddisfazione di battere il suo amico e compagno di allenamento oltre che di nazionale, Zane Weir che lo aveva superato qualche settimana fa in Coppa Europa a Spalato, nella gara di esordio in maglia azzurra per l’italo-sudafricano, mentre è terzo Sebastiano Bianchetti con 19,30.

Il prossimo appuntamento per il primatista italiano al coperto e secondo di sempre all’aperto, sarà il 10 giugno prossimo nel corso del Golden Gala Pietro Mennea che, quest’anno, si svolgerà praticamente a casa sua, a Firenze, e siamo certi che troverà ulteriori motivazioni per avvicinare subito e superare la soglia dei 21 metri.

La grande attrazione internazionale della serata, il velocista britannico Chijindu Ujah vince i 100 metri in 10″35 (-0.9) davanti all’azzurro Federico Cattaneo che chiude in 10″53 e al nigeriano Seye Ogunlewe (10″60).

Tra le donne, nei 100, è la campionessa italiana Zaynab Dosso a prevalere in 11″55 che eguaglia quasi il suo stagionale di 11″53 ma, considerando il vento contro di -1.4, va considerata una prova più che positiva. Al secondo posto la britannica Kristal Awuah in 11″59.

Federica Del Buono torna, dopo 5 anni circa, a correre i suoi 1500 metri all’aperto e chiude vincendo con un buon crono di 4’15″98 grazie anche a un bel finale.

Dietro di lei Micol Majori al personale outdoor di 4’18″79 e Martina Tozzi con 4’20″07.

Federica Del Buono (foto Colombo/FIDAL)
Federica Del Buono (foto Colombo/FIDAL)

Un solo centimetro tra le due migliori azzurre nel triplo, conquistato dalla ventenne greca Spyridoula Karidi con 13,98 (+2.0) al primo turno.

All’ultimo tentativo Dariya Derkach atterra a 13,87 (+0.3), e supera Ottavia Cestonaro fa 13,86 (+1.2) mentre, all’esordio, la primatista italiana juniores Veronica Zanon riparte da 13,38 (+0.8).

Negli 800 metri maschili record personale per l’azzurro Joao Bussotti quarto con 1’46″20 nella gara vinta dall’australiano Jeff Riseley con 1’45″34 davanti all’algerino Mohamed Belbachir (1’45″36), e al bosniaco Abedin Mujezinovic (1’46″05), ma si migliorano anche Giovanni Filippi (sesto in 1’47″06) e l’albanese David Nikolli settimo con 1’47″54.

Rebecca Pavan supera l’asticella a 1,85 nel salto in alto superando Marta Morara e la junior Rebecca Mihalescul, entrambe a 1,82.

Tutti i risultati

Sport OK Junior