Gran personale di Alessandro Sibilio sui 400 h di Savona

Entusiasmante gara del napoletano che, finalmente, esprime tutto il suo potenziale con un gran crono e una vittoria prestigiosa.

FASTWEB

Non solo Jacobs, e ci si consenta Patta che ha fatta una prestazione in termini di miglioramento ancor superiore al nuovo primatista italiano dei 100 metri, ma anche altri importanti risultati nella decima edizione del meeting Giulio Ottolia di Savona.

Entusiasmante la gara dei 400 ostacoli dove si registra la bellissima vittoria di Alessandro Sibilio, 22enne napoletano di enorme talento che si era leggermente perso nelle ultime stagioni, nel senso che non riusciva più a progredire, ma che aveva dato segnali di ripresa già alla fine del 2020, per poi esordire nel 2021 con il personale sui 400 piani ed oggi, finalmente, l’ottimo crono di 49″25 nella sua disciplina preferita, per battere il bronzo olimpico Yasmani Copello (49.37), e abbattere il proprio personale di oltre un secondo.

Nei 100 ostacoli femminili grande prestazione dell’ungherese Luca Kozak che realizza un ottimo 12″81 e brucia sul traguardo Luminosa Bogliolo 12″84, con al terzo posto Elisa Maria Di Lazzaro che realizza il proprio personale e va per la prima volta sotto i 13 secondi, con il tempo di 12″90.

Luca Kozak-Luminosa Bogliolo (foto Colombo/meeting Savona)
Luca Kozak-Luminosa Bogliolo (foto Colombo/meeting Savona)

Nel salto in lungo maschile, sopra gli otto metri Filippo Randazzo, 8,05 al primo salto, mentre al femminile Larissa Iapichino inaugura la stagione all’aperto con 6,56 davanti a Laura Strati, 6,52.

Nei 200 femminili la regina mondiale Dina Asher-Smith trionfa in 22″56, ma grande prova di Dalia Kaddari terza in 23″21 con il personale, mentre sono ventosi i 100 femminili vinti dall’ivoriana Marie-Josée Ta Lou con 11″11 ma +3,4, con le due italiane Vittoria Fontana terza e Gloria Hooper quarta a 11″23.

Personale e secondo posto assoluto per Alice Mangione nei 400 metri donne con 52″54, battuta solo dalla dominicana Marileidy Paulino (50″71) e vittoria per Vladimir Aceti al maschile con 46″51.

Ancora in ritardo di condizione, nel getto del peso, Leonardo Fabbri che si ferma a 19,74, battuto dal portoghese Francisco Belo (20,67) e dal neo azzurro Zane Weir (20,05), mentre giornata non brillantissima anche per Alessia Trost, che vince ma con 1,84.

Per finire, nei 200 metri, terzo posto un po’ mesto di Christophe Lemaitre con 21″03 nella gara vinta dal dominicano Yancarlos Martinez con 20″57, davanti a Davide Manenti con 20″91.

Tutti i risultati

Sport OK Junior