Allyson Felix (foto Getty Images)
Allyson Felix (foto Getty Images)
FASTWEB

Un notizia interessante, ma anche curiosa, è stata rilasciata dalle agenzia di stampa in merito ad un’iniziativa della “USADA“, l’agenzia statunitense per la lotta al doping che, impossibilitata ad usare i metodi tradizionali per via del ‘lockdown’ provocato dalla pandemia, ha predisposto un sistema di controlli online, sulle piattaforme Zoom e Facetime.

Le dichiarazioni di Travis Tygart direttore esecutivo

Dovevamo fare qualcosa perché ci sentivamo in colpa nei confronti degli atleti puliti. Come ti senti se, per cause che certo non dipendono da te, i controlli non possono essere condotti nel modo in cui si facevano prima? Nonostante il senso di frustrazione, ci siamo detto che dovevamo trovare una soluzione“.

Nelle righe della notizia c’è scritto che i controlli verranno fatti su base volontaria, nel senso che verrà inviato un kit per raccogliere i campioni e poi, gli ispettori USADA si collegheranno nell’orario comunicato dell’Atleta per il controllo e guarderanno che entri dentro il bagno, ovviamente la porta, aspettando che esca e prendendo nota del tempo impiegato.

Pare anche che, all’interno del kit, ci sia un termometro che garantisca come la temperatura dei materiali sia quella corporea.

Non è specificato come ci si comporterà con chi non si offrirà volontario e, in ogni caso, i primi due Atleti che si sono offerti, per l’Atletica Leggera, sono stati il campione del mondo dei 200 metri Noah Lyles e la mitica, meravigliosa, Allyson Felix, vincitrice di ben 19 medaglie d’oro tra Olimpiadi e Mondiali, a cui siamo felici di dedicare la copertina.

Sport OK Junior