Caterina Camossi (foto IGV/Friuli)
Caterina Camossi (foto IGV/Friuli)
FASTWEB

Nella scelta editoriale di dedicare una singola copertina al giorno a un giovane atleta dei campionati assoluti allievi in corso di svolgimento a Rieti, colei che oggi ci ha più colpito è stata Caterina Camossi, la sedicenne figlia dell’ex saltatore, Paolo Camossi e dell’ex velocista, Giada Gallina, entrambi atleti che hanno detenuto, sia pur per un breve periodo, i record italiani delle loro specialità, triplo e 100 metri.

Caterina, al primo anno della categoria allieve, ha corso oggi la finale dei 200 metri, ottenendo un’ottimo terzo posto con il crono di 25″17, ben 58 centesimi meglio del suo precedente personale stabilito poche settimane fa.

La vittoria è andata ad Habiba Faissal (anche lei del 2004) con 25″01, mentre al secondo posto Ilenia Angelini (2003) con 25″08.

Un’inizio molto promettente, dunque, per la giovanissima atleta che, se avrà ereditato appieno i piedi e tutte le doti atletiche dei genitori, è certamente destinata a una grande carriera agonistica.

Al maschile, nei 200 metri allievi con particolare riguardo a questa distanza, oggi che è il 12 settembre il “Mennea Day”, la vittoria va a Filippo Cappelletti che si impone con il crono di 21″84 precedendo di un soffio Loris Tonella 21″85 e Alessandro Vasoli 21″91.

Nelle altre finali della giornata da segnalare su tutte l’ennesima grande prestazione della nipote di Fabrizio, Rachele Mori che scaglia il martello da 3kg oltre i settanta metri e sigla la migliore prestazione italiana under 18 con 70,41 battendo, dopo sei anni, il primato di Lucia Prinetti (70,27 a Nanchino il 21 agosto 2014).

Tutti i risultati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fastweb Fibra