Nicholas Artuso (foto Getty Images)
Nicholas Artuso (foto Getty Images)
FASTWEB

Ultimo aggiornamento della prima giornata di gare di Ancona con le finali delle due gare più veloci, tra le promesse.

Per gli uomini, nei 60, si conferma campione italiano Nicholas Artuso che però non entusiasma chiudendo in 6″83 e rischiando anche un po’ nei primi 40 metri. Pur qualificato per la finale, non si presenta ai blocchi Alessandro Zlatan che non era apparso, nelle fasi di qualificazione, nella miglior condizione.

Tra le donne scontata affermazione di Chiara Melon che fa 7″45 non lontana dalla sua miglior prestazione di 7″41 realizzata a Magglingen due settimane fa.

Tra gli juniores, nei 60 metri, sono campioni italiani Federico Manini con 6″86 e grandissima prestazione di Hope Eghongh Esekheigbe che corre in un ottimo 7″48, migliora il personale di 9 centesimi e batte la favorita Chiara Gherardi.

Ottima prova nell’asta femminile promesse di Maria Roberta Gherca che vince il titolo con un salto a 4,20 metri che rappresenta anche il suo personale.

Altro titolo con annesso personale, nel lungo maschile promesse, per Dario Dester che salta un buonissimo 7,68 metri.

Maria Roberta Gherca (foto FIDAL)
Maria Roberta Gherca (foto FIDAL)

 

Sport OK Junior