Hassane Fofana (foto Colombo FIDAL)
Hassane Fofana (foto Colombo FIDAL)
FASTWEB

Seconda gara stagionale per Hassane Fofana, specialista degli ostacoli veloci e semifinalista nei 110 hs ai mondiali di Doha, che debutta in un meeting internazionale, a Dusseldorf, in Germania, per la terza tappa del World Athletics Indoor Tour.

Il 27enne bresciano troverà un cast di primo piano a cominciare dallo statunitense Jarret Eaton, vicecampione iridato in sala, il francese Aurel Manga, bronzo mondiale e continentale al coperto, insieme al greco Konstadinos Douvalidis, quinto agli Euroindoor, e al kuwaitiano Yaqoub Al-Yoha, entrambi in semifinale a Doha.

Per Hassane, dopo la gara di stasera ci sarà il prossimo appuntamento del circuito mondiale al coperto, sabato a Torun, in Polonia, dove troverà il suo amico e compagno di nazionale, Lorenzo Perini oltre a Luminosa Bogliolo .

Una grandissima gara di asta

Guardando le altre gare della serata, quella del salo con l’asta si preannuncia stellare con il primo scontro dell’anno con i tre big che nella scorsa stagione hanno superato i sei metri.

Debutta Armand “Mondo” Duplantis, il prodigioso ventenne svedese, argento a Doha, c’è lo statunitense Sam Kendricks, campione del mondo, non apparso in grande condizione a Karlsruhe e c’è il polacco Piotr Lisek. bronzo. Il tifo del pubblico sarà però per il tedesco  Bo Kanda Lita Baehre, quarto ai Mondiali..

Il mezzofondo

Negli 800 metri il polacco Adam Kszczot, iridato in carica al coperto, che è rimasto fuori dalla finale a Doha e se la vedrà subito con due atleti che invece lì sono saliti sul podio: il connazionale Marcin Lewandowski, bronzo nei 1500, e il bosniaco Amel Tuka, vicecampione mondiale sulla distanza.

Nei 3000 il keniano Bethwell Birgen e Birhanu Balew (Bahrain), sconfitto venerdì, ma uno dei favoriti d’obbligo è l’etiope Selemon Barega.

Sui 1500 al femminile l’etiope Axumawit Embaye, prima a Karlsruhe, troverà di nuovo l’ugandese Winnie Nanyondo, iridata negli 800 metri, e la keniana Beatrice Chepkoech, primatista del mondo nelle siepi.

Le altre gare

Nei 60 ostacoli la nigeriana Tobi Amusan trova lastatunitense Christina Clemons-Manning e tedesche Pamela Dutkiewicz e Cindy Roleder.

Nei 60 piani femminili, Shania Collins (Usa) che ha vinto a Karlsruhe in 7″20, e tra gli uomini lo slovacco campione europeo Jan “Johnny” Volko che affronta Hassan Taftian, iraniano finalista mondiale dei 60 metri e l’americano Brandon Carnes.

Nei 400 femminili  la polacca Justyna Swiety-Ersetic  e la svizzera Lea Sprunger, battuta di pochi millesimi dalla Folorunso a Karlsruhe, ma anche l’olandese Lisanne de Witte.

 

Fastweb Fibra