Robert Grant (foto archivio)
Robert Grant (foto archivio)
FASTWEB

La staffetta azzurra 4 x 400 metri ha portato grande lustro all’Italia, ottenendo un ottimo settimo posto ai recenti mondiali di Doha 2019 e, nel prossimo futuro, la sua già forte composizione potrebbe arricchirsi di una importante new entry quale l’ostacolista statunitense, con cittadinanza italiana Robert Grant.

L’atleta, 24 anni, ha infatti un ottimo personale anche sui 400 piani, in particolare con il gran tempo  di 45″84 ottenuto in una gara indoor, ma soprattutto si è distinto proprio nelle staffette 4×400, sia al coperto che outdoor, dove sembra riesca sempre a dare il meglio di se.

Le sue radici italiane gli derivano dal padre Jim, i cui bisnonni sono cresciuti in Piemonte, a Premia, nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola.

Ieri World Athletics ha, di fatto, sancito la possibilità per l’atleta di poter scegliere se correre con i colori della nazionale azzurra per cui, vista la concorrenza nella sua nazione, è scontata la decisione di Robert che, quindi, verrà inserito gradatamente anche nel programma staffetta, come confermato dal D.T. Antonio la Torre.

“Siamo davvero contenti di questa notizia, ci lavoravamo da tempo, in silenzio. Da parte di Robert c’era una forte richiesta, una grande motivazione, e c’è stata condivisione su un bel viaggio da fare insieme.

A un momento felice dei 400 metri in Italia, con una dimensione sempre più internazionale di Davide Re che ha dato una scossa a tutti gli altri, si aggiunge un nuovo elemento che può portare ulteriore potenziale alle nostre staffette, non soltanto alla 4×400 maschile ma anche alla mista.

L’idea è di inserirlo a pieno titolo nel gruppo azzurro e di scoprire man mano tutto il suo valore”.

 

Fastweb Fibra