Luminosa Bogliolo - Bydgoszcz (Foto Colombo Fidal)
Luminosa Bogliolo - Bydgoszcz (Foto Colombo Fidal)
Fastweb Casa ADSL

Penultimo appuntamento con il nostro spazio dedicato alle gare del giorno, con gli orari italiani e i nostri atleti impegnati.

15.30 Giavellotto M Qualificazione Gruppo A
16.15 100 ostacoli F Batterie Bogliolo
16.50 Lungo F Qualificazione Strati, Vincenzino
17.00 Giavellotto M Qualificazione Gruppo B
18.55 4×400 F Batterie Italia
19.05 Peso M Finale
19.25 4×400 M Batterie Italia
19.35 Triplo F Finale
19.55 1500 F Finale
20.25 5000 F Finale
21.05 4×100 F Finale Italia
21.15 4×100 M Finale
22.59 Maratona M Finale Faniel, Meucci e Rachik

FOCUS AZZURRO. Le “sveglie” per non perdersi gli italiani in gara e i dettagli del programma che li coinvolge.

Importante puntare la sveglia alle ore 16.15 perché inizia la gara dei 100 hs femminili: le batterie sono 5, passano le prime 4 di ogni batteria + i migliori 4 tempi. Luminosa Bogliolo gareggia in ottava corsia nella batteria 2 (alle 16.23). Ci aspettiamo una qualificazione alla semifinale in serenità.

Alle ore 16.50, impegnate nel salto in lungo le azzurre Laura Strati (nel gruppo A) e Tania Vicentino (nel gruppo B).

Alle ore 18.55 tocca alla staffetta 4×400 femminile: il nostro quartetto, ufficializzato nella conferenza di ieri, sarà composto da Chigbolu-Trevisan-Folorunso-Lukudo.

Le batterie sono solo due, le nostre ragazze corrono in corsia 9 nella batteria 2 (alle 19.07). Passano le prime 3 squadre di ogni batteria + i 2 migliori tempi. Dunque arrivare quarte nella nostra batteria potrebbe bastare ma non sarà garanzia di qualificazione: bisognerà fare meglio del 5° tempo della prima batteria. Qualificazione alla portata ma bisognerà sudarsela.

Alle ore 19.25 parte la staffetta 4×400 maschile: il nostro quartetto è ancora incerto, si sta valutando la condizione di Galvan. Stessa modalità della femminile: le batterie sono due e passano le prime 3 squadre di ogni batteria + i 2 migliori tempi.

I nostri ragazzi corrono in corsia 8 (tra giapponesi e colombiani) nella prima batteria (subito alle 19.25). Se dovessimo chiudere al quinto posto della nostra batteria, la qualificazione arriverebbe solo nel caso in cui il nostro tempo si rivelasse più basso del quarto tempo della batteria successiva. Qualificazione alla portata, ma la concorrenza è spietata.

Alle ore 21.05 c’è la finale della staffetta 4×100 femminile. Vedremo il quartetto Herrera-Hooper-Bongiorni-Siragusa in corsia 3 (tra tedesche e giamaicane). Nonostante il record nazionale scritto ieri, le altre 7 finaliste hanno registrato tempi stagionali più bassi.

Ma se le nostre pensano a fare una gara precisa con la speranza che qualche altra squadra sbagli qualcosa sui passaggi (o venga squalificata come successo nelle batterie), potremmo anche chiudere meno lontani dal podio. In ogni caso l’obiettivo è stato raggiunto: finale e pass per Tokyo.

A chiudere la giornata, alle ore 22.59 la maratona maschile. Facciamo il tifo per Yassine Rachik, Eyob Faniel e Daniele Meucci.

Segui e commenta SprintNews.it su Facebook