Francesca Lanciano - Giacomo Leone (foto Fidal Puglia)
Francesca Lanciano - Giacomo Leone (foto Fidal Puglia)
FASTWEB

Mi fa particolarmente piacere citare l’evento svoltosi ieri, a Molfetta, per celebrare con un gran galà l’atletica leggera pugliese.

Il motivo, con tutto il rispetto per tutti gli altri Presidenti dei vari comitati, è il rapporto di stima creatosi con il Presidente, Giacomo Leone, che ho avuto modo di apprezzare come dirigente tanto preparato quanto appassionato oltre che intervistare qualche tempo fa.

Ieri sera, all’Auditorium Regina Pacis, premiazioni per le società, gli atleti, i tecnici, i dirigenti e i giudici che si sono maggiormente distinti nella stagione agonistica 2019.

Tra tutti, il titolo di atleta dell’anno è andato alla saltatrice Francesca Lanciano (Alteratletica Locorotondo) campionessa italiana assoluta indoor del triplo ad Ancona, con il primato regionale assoluto al coperto (13,57), successo al quale ha aggiunto il titolo universitario a L’Aquila, in maggio, e la partecipazione azzurra all’Universiade di Napoli in luglio.

Tra i riconoscimenti speciali quello per Gregorio Angelini dell’Alteratletica Locorotondo che ha vestito la maglia azzurra assoluta in Coppa Europa di marcia ad Alytus (Lituania) e all’Universiade di Napoli, disputando in poco più di sei mesi tre 50 km di marcia.

Altro premio speciale per il lanciatore del peso Carmelo Musci, dell’Aden Exprivia Molfetta, di recente arruolato nelle Fiamme Gialle.

Molte le autorità ed i dirigenti presenti all’evento, oltre ovviamente a Leone, tra cui il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini, il consigliere federale Oscar Campari, il consigliere nazionale CONI Elio Sannicandro e il presidente del CONI Puglia Angelo Giliberto.

Tutti i premiati

Festa_dell’atletica_2019_premiati_v3

Fastweb Fibra