Vincenzo Parrinello (Foto coni.it)
Vincenzo Parrinello (Foto coni.it)
Fastweb Casa ADSL

Mancano circa 12 mesi alle elezioni della Fidal che sanciranno il rinnovo di tutto il consiglio e, ovviamente, il nome del nuovo Presidente.

Alfio Giomi, come ben noto, non potrà ricandidarsi perchè ha già fatto due mandati ed ecco allora che arriva la candidatura forte, quella dell’uomo che conosce perfettamente tutti i meccanismi della Federazione, essendone il Vicepresidente e che ora si sente pronto per assumersene la responsabilità diretta.

Oggi pomeriggio, a Palermo, Vincenzo Parrinello ha detto che, dopo 34 anni di attività manageriale nel mondo dell’atletica, grazie al suo corpo militare a cui sarà sempre grato profondamente, ritiene di aver maturato una significativa esperienza che gli consente di rendersi disponibile, senza condizioni, per l’incarico più prestigioso.

Parrinello ha poi precisato che, però, si candiderà solo se gli amici dell’atletica, al momento opportuno, faranno le loro valutazioni e i loro pensieri e, se ci saranno le condizioni, si candiderà ufficialmente.

Per finire il Generale ha precisato che le sue parole sono state espresse solo per fare chiarezza sulle varie indiscrezioni circolate, negli ultimi mesi, intorno al suo nome, ma che non è ancora il momento di fare campagna elettorale, cosa che invece, qualcuno pensa di dover sempre fare o, ancora peggio, si ricorda del bene dell’atletica solo in vista delle elezioni federali.

Le parole di Parrinello sono sempre molto schiette e decise. Personalmente lo ritengo la persona ideale per dirigere la Federazione perchè, come ho sempre sostenuto, al di la dei programmi, quel che conta è la passione e la totale dedizione e certamente il Generale Parrinello non è secondo a nessuno, in questo.

Ma rimane un mio personale pensiero, proprio perchè non c’è ancora nessuna candidatura reale e nessuna campagna in atto che, quando ci sarà realmente, ci vedrà disponibili ad accogliere, con grande obiettività, i programmi e i pensieri di tutti.