Jemma Reekie (foto European Athletics)
Jemma Reekie (foto European Athletics)
FASTWEB

C’era grande curiosità per vedere all’opera la britannica Jemma Reekie che era reduce da una fantastica impresa, questo inverno, quando durante un 800 indoor aveva corso in 1’57″91, migliorando il suo personale all’aperto di quasi 5 secondi.

Nelle calda serata triestina, con molta umidità, ha dimostrato tutto il suo valore andando a vincere in volata sulla sua amica e compagna di allenamento Laura Muir, 1’59″52 e 1’59″54, con entrambe le britanniche che hanno stabilito il loro personale outdoor.

Altre due atlete sotto i due minuti in una gara, quindi, di altissimi contenuti tecnici: Hedda Hynne terza con 1’59″94 e Selina Buchel quarta in 1’59″97.

La migliore delle italiane è stata Eleonora Vandi con un buon 2’02″59 e, in un’altra serie, convincente la prestazione di Serena Troiani con 2’04″27.

 

Fastweb Fibra