Mattia Furlani (foto De Marco)
Mattia Furlani (foto De Marco)
FASTWEB

Lui, Mattia Furlani, è il fratellino di Erika, una delle migliori specialiste del salto in alto femminile in Italia, capace quest’anno di portare il proprio personale a 1,94 e, domenica scorsa a Padova, medaglia d’argento ai campionati italiani assoluti.

Sempre nel salto in alto e proprio nel giorno in cui la sorella, a Rieti lo scorso 11 luglio, otteneva il proprio personale, Mattia aveva ottenuto con 2,08 metri la miglior prestazione italiana cadetti, vale a dire degli atleti sotto i 16 anni di età.

Oggi pomeriggio Mattia è tornato sulla pista del Guidobaldi per un meeting regionale in cui, correndo i 150 metri, ha stabilito un’altra miglior prestazione italiana under 16 con 16”57 (vento +0.7), battendo per un centesimo il 16”58 di David Zobbio.

La nostra copertina è un doveroso riconoscimento per il talento del giovanissimo atleta ma, a dire il vero, il risultato di giornata è rappresentato dal buon 10″32 (+1,0) di Yupun Abeykoon, 25enne dello Sri Lanka tesserato in Italia che ha corso i 100 metri a un centesimo dal personale.

Esordio stagionale, invece, per Alessandro Sibilio, che ha corso i 400 piani, lui che è specialista degli ostacoli, in 46”82 a oltre un anno dall’ultima gara disputata agli Europei a squadre della scorsa estate.

Alessandro ha avuto una serie di infortuni di vario genere e riteniamo che questo suo crono possa essere di ottimo auspicio per il futuro.

 

Fastweb Fibra