Vladimir Aceti (foto FIDAL Milano)
Vladimir Aceti (foto FIDAL Milano)
FASTWEB

Tra le gare più attese del 9° Meeting Giulio Ottolia di Savona ci sono certamente i 400 metri, con tutti gli occhi puntati su Davide Re che, al debutto di Rieti su 100 e 200 metri, ha polverizzato i suoi precedenti primati.

Il primatista italiano della distanza ha dichiarato alla vigilia che sarebbe contento di cominciare con un tempo sui 45″40 ma, al tempo stesso, si è detto molto rispettoso dei suoi due compagni di staffetta, Edoardo Scotti e Vladimir Aceti, affermando che sono in grande forma e che non sarà, per lui, facile batterli.

Scotti peraltro ha, come Re, ottenuto a inizio luglio il suo personale sui 200 metri, pur se con un tempo ben più alto, 21″28, contro il 20″69 di Davide.

Il brianzolo di Giussano, Aceti, è invece reduce dall’aver ottenuto il suo personale di 45″87 all’esordio nei 400 metri sulla pista di Tivoli lo scorso 5 luglio.

Dei tre, dunque, l’unico ad avere provato l’ebrezza del giro di pista intero è stato Vladimir che, dopo 3 anni in cui non era più riuscito a scendere sotto i 46 della finale vittoriosa dei Campionati Europei Juniores del 2017, ci è ritornato abbassando di 5 centesimi il suo personale di 45″92 di quel torrido giorno d’estate.

I 400 metri sono una delle gare più dure dell’Atletica in cui conta la tattica, la forza nelle gambe, i polmoni e tanto anche la testa.

A mio avviso dei tre, Vladimir in questo momento è quello psicologicamente messo meglio perché, dopo tre anni, ha ripreso a migliorare, e tanti piccoli dubbi, che forse negli ultimi tempi si erano generati nella sua mente, si sono totalmente dissolti.

La mia convinzione è che, con il morale alle stelle e la sua proverbiale grinta da guerriero indomito, possa ritoccare ancora il tempo di Tivoli e avvicinare di tanto il favorito Re.

La gara è prevista per le 19:10 e ricordiamo la diretta televisiva di quasi tutta la manifestazione su Rai Sport + HD dalle 17,30 alle 19,20.

 

 

 

 

 

 

 

Fastweb Fibra