Battocletti unica stella azzurra del BOclassic

Defezioni dell'ultima ora per Faniel e Crippa nella gara di Bolzano

FASTWEB

Oggi pomeriggio, ultima grande gara italiana dell’anno che si svolgerà nel centro storico  della bella città di Bolzano, per l’edizione numero 47 della tradizionale BOclassic Alto Adige.

Sino alla conferenza stampa di presentazione, avvenuta ieri, erano previste le partecipazioni di tre atleti azzurri che si sono molto ben distinti nel corso del 2021, i due pluriprimatisti italiani di varie discipline in pista e su strada, Yeman Crippa ed Eyob Faniel, e l’azzurra che ha ottenuto il miglior piazzamento in pista, nel corso delle Olimpiadi di Tokyo con il suo settimo posto nella finale dei 5000 metri, Nadia Battocletti.

Purtroppo, però, il travolgente dilagare negli ultimi giorni dei contagi da Coronavirus, ha colpito Faniel che, proprio nell’edizione del 2019 a Bolzano, aveva ottenuto una strepitosa e inaspettata vittoria che aveva cambiato la sua dimensione internazionale, portandolo poi ad ottenere importanti risultati cronometrici, ma anche piazzamenti prestigiosi quali tra tutti il terzo posto nella recente Maratona di New York.

Stesso destino di positività al virus anche per il grande favorito della gara maschile sui 10 km del percorso, l’etiope Muktar Edris, due volte campione del mondo nei 5000 metri, mentre la defezione di Yeman Crippa deriva probabilmente dai postumi del problema fisico patito nel corso degli Eurocross di Dublino, svoltisi a inizio dicembre.

Il tifo del pubblico sarà quindi tutto per Nadia Battocletti, che ritorna in gara dopo l’ultima delle sue grandi imprese di questo 2021, il titolo europeo under 23 di corsa campestre, ciliegina sulla torta di una stagione in cui la mezzofondista azzurra, che ha compiuto 21 anni lo scorso 12 aprile, sui 5000 metri ha vinto sia gli europei under 23 in pista, a Tallinn, che la gara assoluta dei campionati europei a squadre, a Chorzow, ma soprattutto ha compiuto l’eccezionale impresa di chiudere al settimo posto la finale olimpica, in mezzo a una serie di straordinarie atlete mondiali.

Per Nadia, quindi, oggi pomeriggio sui 5 km del percorso previsto con partenza alle ore 15, ottime possibilità di ben figurare puntando a un podio di una competizione in cui le principali avversarie saranno la keniana Norah Jeruto, leader mondiale dei 3000 siepi in questa stagione, e l’etiope Dawit Seyaum, che sulla distanza ha corso in un eccellente 14’39 all’inizio di novembre a Lille, in Francia, mentre l’altra keniana Margaret Kipkemboi, ha dovuto rinunciare in quanto, anche lei, positiva al Covid.

Tra le altre azzurre ci saranno Rebecca Lonedo, l’ottocentista Elena Bellò presente anche lei a Tokyo, Nicole Reina, Elisa Bortoli mentre le altre principali atlete internazionali saranno la ruandese Clementine Mukandanga, l’olandese Diane Van Es e la maratoneta croata Bojana Bjeljac.

Nadia Battocletti (foto Colombo/FIDAL)
Nadia Battocletti (foto Colombo/FIDAL)

La gara maschile

Il favorito della corsa sui 10 chilometri, per l’assenza annunciata di Edris, diventa l’etiope Tamirat Tola che ha già firmato due successi alla classica altoatesina, nel 2015 e nel 2018, mentre quest’anno si è aggiudicato la maratona di Amsterdam.

Tra i principali avversari, il connazionale Tadese Worku e il norvegese Zerei Kbrom Mezngi, senza dimenticare il neoprimatista spagnolo di maratona Hamid Ben Daoud e l’ugandese Martin Kiprotich.

In chiave italiana da seguire i gemelli Ala e Osama Zoghlami, protagonisti dei giochi olimpici di Tokyo dove il primo è anche entrato nella finale dei 3000 siepi, ma anche Yassine El Fathaoui pure lui presente in Giappone nella maratona a cinque cerchi di Sapporo, poi Ahmed Ouhda, che ha esordito in nazionale assoluta agli eurocross, il vicecampione mondiale di corsa in montagna Cesare Maestri, e infine grande curiosità per Dario De Caro che si è ben distinto in questo fine anno, migliorandosi in una gara indoor sui 5000 metri, negli States dove studia, di circa 20 secondi.

La gara maschile inizierà 30 minuti dopo quella femminile, alle 15.30, sempre da Piazza Walther, nell’evento allestito dal Läufer Club Bozen Raiffeisen, ma si comincerà alle 12 con la corsa non competitiva Just For Fun per proseguire alle 13 con la gara amatoriale Ladurner, limitata a 300 partecipanti, poi il trofeo giovanile Raiffeisen e la gara con le handbike.

Ala e Osama Zoghlami (foto Grana/FIDAL)
Ala e Osama Zoghlami (foto Grana/FIDAL)

L’anticiclone che si è abbattuto sull’Italia in questi giorni dovrebbe garantire anche a Bolzano temperature ben superiori rispetto alle medie di un fine anno, e quindi ci potrebbe essere la possibilità di migliorare i record della manifestazione.

Tutti gli iscritti

Sport OK Junior